Titolo:  IL PASSAGGIO Autore: PIETRO GROSSI Editore: FELTRINELLI Pagine: 152 Prezzo E-Book: € 9,99 Prezzo Cartaceo: € 12,75 Genere: NA...

Recensione: IL PASSAGGIO

Titolo:  IL PASSAGGIO
Autore: PIETRO GROSSI
Editore: FELTRINELLI
Pagine: 152
Prezzo E-Book: € 9,99
Prezzo Cartaceo: € 12,75
Genere: NARRATIVA MODERNA
Serie: LIBRO CONCLUSIVO


SINOSSI UFFICIALE:

Ci siamo. Ecco cosa capisce Carlo non appena riceve la telefonata di suo padre. Un pensiero immediato, che non lascia dubbi. Ci siamo.
E infatti basta quella telefonata per spezzare in un attimo, in un breve scambio di battute, la regolarità della sua vita londinese, il lavoro allo studio di architettura, le sere e i fine settimana allegri con la moglie Francesca e i gemellini. “Sapevo che prima o poi il momento sarebbe arrivato, il tempo in cui avrei dovuto fare i conti con l’essere un uomo, con l’essere un padre, con la distaccata consapevolezza di trattare chi mi aveva messo al mondo per ciò che era. Il tempo in cui si dà un nome alle cose, in cui collocare nel posto giusto le intemperanze, gli imbarazzi, le frustrazioni, le distanze, la rabbia, il biasimo, il disprezzo. Il tempo di dare un’identità al mio addio, alla mia incapacità di ripercorrere la distanza che ci separava e che lo aveva spinto fino ai confini del mondo.”
Il padre – un padre debordante e iroso, intemperante e pieno di genio, da cui Carlo ormai da anni si tiene a distanza di sicurezza – lo chiama da Upernavik, Groenlandia, per chiedergli di aiutarlo a portare una barca, il Katrina, da lì fino in Canada. Perché il passaggio del titolo è il celeberrimo passaggio a Nord-ovest, ed è su quelle acque pericolose e fra quei ghiacci, fra quelle solitudini e gli sporadici incontri con gli inuit delle coste, che ha luogo il confronto fra un padre e un figlio. Perché il passaggio, è chiaro, non parla solo di rotte geografiche, è soprattutto il superamento di un confine, un avvicinamento ai propri mostri, un attraversamento conradiano. E Pietro Grossi, con l’esperienza di chi in mare ci è cresciuto e conosce gli strumenti della navigazione così come sa bene quelli della narrazione, giocando con i grandi classici della letteratura come i cuccioli di balena con lo scafo del Katrina, ci porta dentro quegli abissi che i grandi romanzi di acqua e oceani hanno il potere di spalancarci davanti.



LA MIA OPINIONE:

Un viaggio alla riscoperta dei rapporti padre-figlio!

Per definizione ai romanzi di formazione appartengono quei libri che accompagnano il protagonista verso l’età adulta, questa storia però seppur con protagonisti non giovani potrebbe essere definita proprio così visto che il lettore segue l’evolversi delle vita dei personaggi verso una nuova consapevolezza dell’essere adulti, figli e genitori. Un libro introspettivo e metaforico, che parla di rapporti familiari, di viaggi e percorsi di vita, di seconde occasioni e di mare. L'avventura del protagonista è un percorso tra passato e presente, un ritratto intimo di un uomo e del rapporto con il padre e con l'essere padre. Il mare, e la vita di chi lavora e vive sulle barche a vela, viene trattato con grande cognizione di causa, con il rispetto e la classe di chi conosce l'elemento e la sua potenza evocativa ma non solo. Per quanto apprezzabile sia l'uso di termini tecnici e la conoscenza dell'ambiente nautico al lettore profano a volte non tutte le descrizioni risultano comprensibili, ma certamente saranno molto chiare e ben delineate per chi conosce l'argomento. L'autore con voce pacata e fluida narra vividamente la componente emozionale dei personaggi giocando con i generi e le citazione, strizzando l'occhio quasi ai libri classici ambientati in mare. Tra i ghiacci del famoso passaggio a Nord Ovest il lettore si aspetta il confronto tra due mondi e tra i personaggi, il ritrovare un rapporto da tempo perduto e infatti non verrà deluso dagli sviluppi della trama ma senz’altro rimarrà sorpreso dal ritmo cadenzato del racconto, dallo spirito riflessivo e profondo con cui viene analizzato il passaggio anche umano attraverso le vie strette e tortuose della vita. La storia e l’evoluzione dei personaggi sembrano andare di pari passo con il viaggio che intraprendono, una similitudine bella e profonda che si andrà scoprendo lentamente, due modi di vivere e di navigare, tra avventura e segreti che porteranno al ritrovarsi e al riscoprirsi nuovamente!


GIUDIZIO COMPLESSIVO:

 = OTTIMO





© 2016 - 2012 Storie di notti senza luna di Eilan Moon.

All Rights Reserved. Tutti i diritti riservati.
Licenza Creative Commons Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia. La distribuzione del materiale presente su questo blog è vietata senza previa autorizzazione dell'autrice. Per questo scopo potete contattarla attraverso il modulo di contatto. Tutte le immagini presenti sul blog sono state reperite nel web e successivamente rielaborate, qualora l'utilizzo delle suddette violasse un qualsiasi copyright siete pregati di farcelo sapere al fine di rimuoverle immediatamente.
Grafica creata da Eilan Moon. Powered by Blogger.