Titolo: COME IL MARE IN TEMPESTA Autore: SARA BEZZECCHI Editore: RIZZOLI YOUFEEL Pagine: 131 Prezzo E-Book: € 2,99 Genere: ROMANCE R...

Recensione: COME IL MARE IN TEMPESTA

Titolo: COME IL MARE IN TEMPESTA
Autore: SARA BEZZECCHI
Editore: RIZZOLI YOUFEEL
Pagine: 131
Prezzo E-Book: € 2,99
Genere: ROMANCE ROSA


SINOSSI UFFICIALE:

Quando la vita è una barca in balìa delle onde, serve un abile nocchiero per riprendere la rotta.

Talitha si risveglia ferita su un’isola nel bel mezzo del Mare del Nord. Non ricorda nulla del suo passato né cosa l’abbia portata fino a lì. Lucas, un biologo marino e unico abitante dell’isola, le ha salvato la vita soccorrendola nella tempesta più spaventosa degli ultimi anni. Senza collegamenti con la terraferma per colpa del maltempo, sono costretti alla convivenza. E tra imbarazzi, vecchie ferite che tornano a galla, ed emozionanti corse all’aperto sotto la pioggia sferzante, le loro difese cadranno, portandoli a innamorarsi. Ma il passato della donna è torbido e bussa alla loro porta con violenza, più minaccioso della tempesta, mettendo nuovamente in pericolo la vita di Talitha.
Un romanzo che mescola abilmente il giallo al rosa, un intrigo che vi terrà col fiato sospeso, una storia d’amore che vi commuoverà.


LA MIA OPINIONE:

“Una tempesta emozionale ed emozionante!”
Questo romanzo è l’opera di un’autrice agli esordi che dimostra realmente di saper parlare di sentimenti e con sentimento. La parte emozionale di questo libro infatti è la vera colonna portante di una trama bella e coinvolgente ma resa ricca proprio dal giusto approfondimento emotivo. Lo stile narrativo è fluido e scorrevole, la storia spiega al lettore ogni evento e ogni lato di una trama con un pizzico di giallo per arrivare a un’emozionante conclusione. La storia d’amore e di vita dei protagonisti è arricchita da un po’ di misteri che con il proseguire degli eventi verranno risolti, anche se personalmente, vista la qualità del racconto, avrei preferito una maggior lunghezza, ho trovato che il finale per quanto bello e calzante sia un po’ veloce rispetto al ritmo cadenzato ed intenso di tutto il romanzo. Il racconto ha però moltissimi lati positivi, infatti l’autrice ha saputo rendere in maniera impeccabile non solo il percorso emotivo di una protagonista senza memoria, ma anche i pensieri e gli stati d’animo di un personaggio maschile molto dolce e non comune; ha saputo raccontare le loro storie con la giusta dose di leggerezza e di profondità tanto che il lettore riesce quasi ad immedesimarsi in loro nonostante gli eventi non proprio quotidiani. Una lettura scorrevole e interessante, una piacevole compagnia per qualche ora che non eccede in frivolezze ma punta sui sentimenti e sui percorsi di vita, le emozioni sono assicurate come la qualità di un racconto non comune, leggero e adatto per sognare. Nell’arco di poco più di cento pagine, storia e personaggi trovano una loro dimensione, vi è il giusto equilibrio tra sentimenti e misteri, tra passato e presente con un finale tutto incentrato su un nuovo futuro per i protagonisti. Una storia d’amore ma anche di seconde possibilità e di crescita con un’ambientazione che vi farà a dir poco innamorare del luogo in cui si svolgono la maggior parte delle vicende. Una lettura breve ma emozionante, con sentimenti tempestosi e profondi come il mare!



GIUDIZIO COMPLESSIVO:


= OTTIMO










© 2016 - 2012 Storie di notti senza luna di Eilan Moon.

All Rights Reserved. Tutti i diritti riservati.
Licenza Creative Commons Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia. La distribuzione del materiale presente su questo blog è vietata senza previa autorizzazione dell'autrice. Per questo scopo potete contattarla attraverso il modulo di contatto. Tutte le immagini presenti sul blog sono state reperite nel web e successivamente rielaborate, qualora l'utilizzo delle suddette violasse un qualsiasi copyright siete pregati di farcelo sapere al fine di rimuoverle immediatamente.
Grafica creata da Eilan Moon. Powered by Blogger.