Avete mai letto di quei romanzi che hanno qualcosa di poetico e suggestivo? Quei libri in cui la storia, la ricchezza di sentimenti, l’eleme...

RECENSIONE: Nulla si dissolve di Maria Capasso.

Avete mai letto di quei romanzi che hanno qualcosa di poetico e suggestivo? Quei libri in cui la storia, la ricchezza di sentimenti, l’elemento romantico, i personaggi e gli scenari perfetti si intrecciano sino a creare qualcosa di magico? Io si, e posso assicurarvi che è una forte esperienza. Proprio ultimamente ho avuto modo di leggere un romanzo tutto made in Italy di una giovane scrittrice, Maria Capasso. E proprio come suggerisce il titolo dell’opera, nulla si dissolve (nell’animo del lettore) di questo romanzo:  dall’ambientazione  elegante e raffinata, ai protagonisti per nulla scontati e con una psicologia marcatissima,  al  tangibile pathos creato da ricordi ed emozioni sopite. Ma procediamo con ordine.
Alice, protagonista indiscussa del romanzo, ha un passato che da sempre cerca di tenere nascosto nell’angolo più remoto del suo fragile cuore, uno spazio destinato a dei sentimenti brucianti e a dei ricordi vividissimi della sua vita a Parigi, prima di crearsi una certa stabilità ed una famiglia tranquilla con Riccardo e la piccola Sveva. Ma questa precaria serenità è destinata a spezzarsi nel momento in cui riceve una chiamata da un ospedale parigino: Stefano, ladro del suo cuore in passato, ha subito un grave incidente e lei è l’unica che può aiutarlo.  Senza pensarci troppo, Alice insieme alla sua migliore amica Lucia, parte per Parigi, per scoprire in che condizioni versa l’uomo che ha ormai rinchiuso da anni nel cassetto dei ricordi. E proprio  al suo capezzale comincia un meraviglioso racconto in cui Alice, conscia di dovere delle spiegazioni all’amica, ripercorre a ritroso la storia che ha portato Stefano alla sua porta.
Entrambi cittadini di una città florida, ricca di bellezze architettoniche senza precedenti, e patria degli artisti,  si ritrovano a condividere non solo il calore di un appartamento, ma anche le piccole gioie della quotidianità, una chimica fortissima, e sentimenti profondi.  Ognuno di loro ha la propria vita, i propri segreti e diverse passioni, ma  ogni giorno entrambi si barricano dietro quella porta parigina per lasciarsi alle spalle un mondo che può deluderli. Ma l’idillio finisce nel momento in cui il loro amore tormentato raggiunge l’apice e  Stefano scompare nel nulla, lasciando ad Alice niente altro che una lettera.

Con un linguaggio raffinato ed accurato, Maria Capasso ha creato uno scritto pregno di emozioni sorprendenti, palpitanti, intense,  tormentate, dolci e soprattutto amare. Personalmente, ciò che ho apprezzato di più di queste splendide righe, sono i personaggi: Alice, anima fragile e forte, determinata e a tratti insicura; e  Stefano, ragazzo misterioso, dolce e rassicurante, ma allo stesso tempo animo tormentato e ribelle.  In entrambi, la loro forza motrice è il cuore che dall’inizio del romanzo, fino alla fine avrà un ruolo determinante in ogni scelta, azione e gesto. Non mancano inoltre, tematiche importanti come l’essere legati ad un passato che tormenta,  le palpitazioni di amori indissolubili, il raggiungimento della tanto agognata felicità, i sacrifici, la vita che inesorabilmente continua nonostante i dolori, il rimpianto per le cose non dette, il rimorso per gesti che non dovrebbero accadere, e chi più ne ha più ne metta. Insomma, un romanzo toccante che con sensibilità ci racconta l’animo umano e ciò che più lo fa tribolare. Lo consiglio? Assolutamente si! A mio avviso Maria Capasso è una piacevole scoperta della letteratura nostrana.
"Se due persone interagiscono tra loro per un certo tempo in cui si verifica l’instaurarsi dei sentimenti reciproci di amicizia o di amore, e poi vengono separate, esse non possono essere descritte come due persone distinte ma, in qualche modo, diventano un’unica persona. In altre parole, quello che accade a una di loro continua a influenzare l’altra, anche se distanti chilometri o anni luce[...]"




© 2017 - 2012 Storie di notti senza luna di Eilan Moon.

All Rights Reserved. Tutti i diritti riservati.
Licenza Creative Commons Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia. La distribuzione del materiale presente su questo blog è vietata senza previa autorizzazione dell'autrice. Per questo scopo potete contattarla attraverso il modulo di contatto. Tutte le immagini presenti sul blog sono state reperite nel web e successivamente rielaborate, qualora l'utilizzo delle suddette violasse un qualsiasi copyright siete pregati di farcelo sapere al fine di rimuoverle immediatamente.
Grafica creata da Eilan Moon. Powered by Blogger.