Come in ogni genere che si rispetti, ci sono i grandi autori e quelli in erba. In entrambi i casi, se un libro è ben fatto, poco importa se ...

RECENSIONE: Mr Cupido di Corinne Savarese.

Come in ogni genere che si rispetti, ci sono i grandi autori e quelli in erba. In entrambi i casi, se un libro è ben fatto, poco importa se lo scrittore ha un anno, dieci, o cento di esperienza, l’importante è lasciare qualcosa di indelebile nell’animo del lettore, che sia un' emozione, un personaggio, o un messaggio. Spesso però, a causa della moltitudine di libri che affollano il web ( non sempre di alta qualità) ci ritroviamo a sottovalutare il potere dei romanzi scritti dai nostri valenti autori. Nel mio caso ad esempio, non sono una fan scatenata dei romance, ma non li disdegno e negli ultimi tempi, mi sono ricreduta proprio grazie alle autrici nostrane. E vi dirò di più, nel panorama internazionale delle pubblicazioni romance in cui svetta una Colleen Hoover, io dal canto mio preferisco le mie perle italiane. E proprio tra queste annovero Corinne Savarese, una scrittrice piena di vita e creatività, già conosciuta attraverso le sue pubblicazioni precedenti come Cara cognata, ti odio! e Finché suocera non ci separi! E oggi, sono qui giusto per parlarvi del suo ultimo lavoro: Mr Cupido, un romance spettacolare che a mio modesto parere dona una botta di vita al lettore.
Protagonista indiscussa di questa rocambolesca vicenda è Rebecca, una donna in procinto di sposarsi che viene abbandonata sull'altare dal suo quasi- marito Fynn  che scappa chissà dove perché invischiato in guai molto grossi.  Così, in preda alla desolazione e al dolore, Becca scopre che il suo ex fidanzato non era così perfetto come appariva ai suoi occhi e che dietro le vesti di stimato chirurgo, si nascondeva un giocatore d’azzardo incallito. Ma si sa, il dolore si sopporta meglio se condiviso con persone care e Rebecca non ha nulla da temere: a salvarla dal mare di disperazione e malinconia in cui versa, arriva super Samantha  la sua migliore amica, nonché un vero e proprio vulcano di donna che sprona, comprende, appoggia e supporta la protagonista. E proprio a tal proposito, dopo aver ascoltato per radio i consigli d’amore  di un certo Mr Cupido,  organizza a Rebecca un appuntamento al buio con  il suo amico Carlo, un vero e proprio adone, simpatico e intelligente.
Ma dall’incontro, la vita della protagonista subirà un vero e proprio scossone: la sua nuova fiamma si rivelerà essere il suo nuovo capo, si ritroverà ad affrontare uomini pericolosi di potere, FBI, inviti strani, persone indesiderate, e vicende al limite dell’assurdo. E  proprio quando crede che la sua vita non possa essere più paradossale di così, le si para davanti una nuova missione: affezionarsi o meno a Carlo?
Con un linguaggio diretto ed uno stile impeccabile, Corinne Savarese crea un romanzo in cui l’elemento romantico si intreccia ad un destino dal mood brioso, vivace, arguto, beffardo e impertinente. Personalmente ciò che mi ha rapita di questo romanzo sono i personaggi congeniali, ben strutturati  e per nulla stereotipati. Rebecca non è una semplice o moderna Bridget Jones tutta guai e goffaggine, al contrario, è una donna che nonostante le batoste, i calci nel sedere dalla vita, la beffa di un matrimonio interrotto, i continui ostacoli e le perpetue situazioni paradossali, si rialza, combatte, e affronta la vita in modo diretto senza delegare ai famosi Ciocco e Lato il compito di sorridere al fato.  Samantha invece, dal canto suo, rappresenta una vera e propria esplosione di positività e allegria e a mio avviso, il suo personaggio va interpretato come un vero e proprio cavaliere dall’armatura scintillante, pronto a sostenere qualsiasi situazione. Ed infine Carlo, un uomo esteticamente perfetto, eticamente irriverente e caratterialmente complesso che nasconde il suo Io nella parte più profonda dell’animo, senza mai lasciarsi andare completamente, nonostante abbia una professione dalle larghe vedute.
Inoltre personalmente, alla base di questa clamorosa avventura, non ho potuto fare a meno di notare tematiche fondamentali come la forza sottovalutata e nascosta delle donne; la capacità di queste ultime di rialzarsi e ricominciare; il superamento di pregiudizi nei confronti di determinate persone o professioni; la  bellezza della vita nonostante i problemi; e il godersi ogni singolo attimo del nostro tempo.
A mio avviso,  Corinne Savarese ha creato qualcosa che supera i dettami previsti dal genere e in modo divertente cerca di insegnarci valori che dovremmo abbracciare quotidianamente. Insomma,  un romanzo che vale tutte le ore notturne che ho speso per leggerlo! Lo stra-consiglio assolutamente.
Source: www.theodysseyonline.com



© 2016 - 2012 Storie di notti senza luna di Eilan Moon.

All Rights Reserved. Tutti i diritti riservati.
Licenza Creative Commons Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia. La distribuzione del materiale presente su questo blog è vietata senza previa autorizzazione dell'autrice. Per questo scopo potete contattarla attraverso il modulo di contatto. Tutte le immagini presenti sul blog sono state reperite nel web e successivamente rielaborate, qualora l'utilizzo delle suddette violasse un qualsiasi copyright siete pregati di farcelo sapere al fine di rimuoverle immediatamente.
Grafica creata da Eilan Moon. Powered by Blogger.