Titolo:  NON È LA FINE DEL MONDO Autore:  ALESSIA GAZZOLA Editore:  FELTRINELLI Pagine:  219 Prezzo Cartaceo:  € 12,75 Prezzo E-Boo...

Recensione: NON È LA FINE DEL MONDO

Titolo: NON È LA FINE DEL MONDO
Autore: ALESSIA GAZZOLA
Editore: FELTRINELLI
Pagine: 219
Prezzo Cartaceo: € 12,75
Prezzo E-Book: € 9,99
Genere:  ROMANCE CONTEMPORANEO
Serie: LIBRO CONCLUSIVO


SINOSSI UFFICIALE:

Emma De Tessent. Eterna stagista, trentenne, carina, di buona famiglia, brillante negli studi, salda nei valori (quasi sempre).
Residenza: Roma. Per il momento – ma solo per il momento – insieme alla madre, rea di aver chiamato le figlie (Emma e Arabella) come le protagoniste di un romanzo Regency nella convinzione che avere nomi romantici sarebbe stato un punto di forza per loro (per essere sfottute, senz’altro).
Cosa non le piace: il chiasso. Le diete. La mondanità. Il rumore dell’aspirapolvere. La maleducazione.
La sua idea di felicità: bufera con folate di vento ululanti. Una candela, un divano e un plaid. Un romanzo rosa un po’ spinto, rigorosamente ambientato in epoca Regency. Un pacco di biscotti – vanno tutti bene, purché basti guardarli per dichiarare guerra alle coronarie.
Sogni proibiti: il villino con il glicine dove si rifugia sempre quando si sente giù. Un uomo che non può (non deve!) avere. Un contratto a tempo indeterminato.
A salvarla dallo stereotipo della zitella, solo l’allergia ai gatti.
Il giorno in cui la società di produzione cinematografica per cui lavora non le rinnova il contratto, Emma si sente davvero come una delle eroine romantiche dei suoi romanzi: sola, a lottare contro la sorte avversa e la fine del mondo.
Avvilita e depressa, dopo molti colloqui fallimentari trova rifugio in un negozio di vestiti per bambini, dove finisce per essere presa come assistente. E così tutto cambia.
Ma proprio quando si convince che la tempesta si sia allontanata, il passato torna a bussare alla sua porta: il mondo del cinema rivuole lei, la tenace stagista.
Deve tornare a inseguire il suo sogno oppure restare dov’è, in quel piccolo paradiso di tulle e colori pastello? E perché il famoso scrittore che aveva a lungo cercato di convincere a cederle i diritti di trasposizione cinematografica per il suo romanzo si è infine deciso a farlo? E cosa vuole da lei quell’affascinante produttore che per qualche ragione continua a ronzare intorno al negozio dove lavora?


LA MIA OPINIONE:

Una commedia che declina tutti i toni del rosa!
Con Non è la fine del mondo l'autrice si discosta dall'investigativo e si sposta sul genere della commedia rosa dando prova ancora una volta di un talento versatile e frizzante. La trama di questo romanzo non è molto articolata come nel caso della serie di Alice Allevi ma nella sua semplicità riesce a donare molte emozioni, dando vita ad una commedia brillante dai toni femminili e garbati. Il sapore del racconto è quello della favola moderna ma attuale e molto veritiera nel narrare eventi quotidiani con brio e con grande sensibilità. Personalmente questa autrice mi piace proprio per la sua capacità di declinare con stile personale storie diverse tra loro ma riuscendo a dare vita a dei ritratti di protagonisti reali e coerenti, senza la finzione tipica del romanzo, con tanto sentimento, con una bella caratterizzazione e quel pizzico di divertimento irriverente che si intreccia alle vicende. Sebbene, come accennavo, i toni siano quelli del romance contemporaneo si è ben distanti dall'accesso di zucchero e dalla storia d'amore prevedibile, i sentimenti ci sono ma la storia è incentrata sulla protagonista, sull'imparare ad amare prima di tutto se stessa in un percorso bello e sentito che la porterà a della svolte sentimentali e lavorative inaspettate. Forse non sempre le scelte dei protagonisti sono condivisibili ma sono vere, attuali, i personaggi descritti dalla Gazzola sono assolutamente normali e per questo ancor più apprezzabili, anche se forse qualche comprimario meritava un approfondimento maggiore. Discostarsi da un genere i che i lettori hanno amato tanto è sempre un rischio ma Emma conquista per la sua tenacia e la forza di trovare il proprio posto nel mondo, è il personaggio femminile in cui ci si identifica fin da subito, che si mette in gioco cuore e anima come si nota ha fatto l'autrice dando voce a questa bella storia. Il romanzo è autoconclusivo con uno splendido finale fuori dagli schemi, un happy ending atipico ma speciale ed intenso come lo è l'intera storia.


GIUDIZIO COMPLESSIVO:


= OTTIMO






© 2017 - 2012 Storie di notti senza luna di Eilan Moon.

All Rights Reserved. Tutti i diritti riservati.
Licenza Creative Commons Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia. La distribuzione del materiale presente su questo blog è vietata senza previa autorizzazione dell'autrice. Per questo scopo potete contattarla attraverso il modulo di contatto. Tutte le immagini presenti sul blog sono state reperite nel web e successivamente rielaborate, qualora l'utilizzo delle suddette violasse un qualsiasi copyright siete pregati di farcelo sapere al fine di rimuoverle immediatamente.
Grafica creata da Eilan Moon. Powered by Blogger.