Titolo: Wild Autore: Cheryl Strayed Editore:  Piemme Collana Paperback Adulti Pagine: 416 Prezzo: 18,50 € (disponibile anche in bros...

Recensione: WILD di Cheryl Strayed


Titolo: Wild
Autore: Cheryl Strayed
Editore: Piemme
Collana Paperback Adulti
Pagine: 416
Prezzo: 18,50 € (disponibile anche in brossura e digitale)

SINOSSI UFFICIALE:
Lo scarpone era andato. Andato sul serio. Mi strinsi al petto il compagno come se fosse un bambino, anche se naturalmente era futile. Che cos'è uno scarpone senza l’altro? Niente. È inutile, un orfano, e non potevo averne pietà. Era un affare grosso, molto pesante, uno scarpone di pelle marrone con le stringhe rosse e ganci in metallo color argento. Lo sollevai in alto e lo lanciai con tutta la forza che avevo, poi lo guardai cadere nel folto degli alberi, lontano dalla mia vita.
Ero sola. A piedi nudi. Avevo ventisei anni ed ero orfana.
Ero già stata così tante cose.
Ma una donna che cammina da sola in zone selvagge per migliaia di chilometri? Non ero mai stata nulla di simile prima. Non avevo niente da perdere a provare.
Guardai verso sud, al deserto da cui venivo, al territorio selvaggio che mi aveva temprata e bruciata, e considerai le mie opzioni. Ce n’era una sola, lo sapevo. Ce n’era sempre una sola.
Continuare a camminare.
Dopo la morte prematura della madre, il traumatico naufragio del suo matrimonio, una giovinezza disordinata e difficile, Cheryl a soli ventisei anni si ritrova con la vita sconvolta. Alla ricerca di sé oltre che di un senso, decide di attraversare a piedi l’America selvaggia per oltre quattromila chilometri, tra montagne, foreste, animali, rocce impervie, torrenti impetuosi, caldo torrido e freddo estremo.
Una scrittura intensa come la vicenda che racconta, da cui emergono con forza tutto il fascino degli spazi incontaminati e la fragilità della condizione umana di fronte a una natura grandiosa e potente.
Una storia di avventura e formazione, di paura e coraggio, di fuga e rinascita.

LA MIA OPINIONE:

Storia di vita vera. Storia di formazione, rivalsa e rinascita, il tutto condito dalle ambientazioni più che suggestive.
Quello che intraprende l'autrice è a tutti gli effetti un pellegrinaggio spirituale e non solo trekking sul Pacific Crest Trail, PCT. Dopo le vicissitudini della sua vita, di certo non facile, Cheryl sente il bisogno di mettersi alla prova, di compiere una sorta di purificazione attraverso la sofferenza fisica che ne deriva da tutti quei mesi di camminata, senza i beni primari per la sopravvivenza. La purificazione che ne deriva l'aiuterà a capirsi di più, ma sopratutto a comprendere cosa è davvero importante nella vita, persone, azioni, luoghi fondamentali e senza i quali l'esistenza è priva di significato. Ma tutto questo lo si può scoprire solo quando siamo al limite, solo quando niente è più scontato.
La perdita prematura della madre ha distrutto tutto il suo mondo, ma sopratutto ha fatto a pezzi il suo IO. Si ritrova a fare cose che non avrebbe mai fatto senza il lutto della madre, si ritrova a non capire più chi sia davvero e cosa voglia dalla vita. Traspare una grande solitudine, mentre si legge quello che l'autrice ha compiuto durante gli anni successivi alla sua perdita e come anche tutte le persone attorno a lei, piano piano, l'abbiano abbandonata. Chi a ragione per come si è comportata Cheryl, ma anche persone che semplicemente hanno smesso di esserci, senza un valido motivo.
L'autrice ritrova se stessa con questo viaggio, ma non comprende nemmeno lei il come e nemmeno il lettore, non fino in fondo. Credo che per raggiungere la giusta consapevolezza si dovrebbe provare sulla propria pelle ciò che ha fatto lei.
Leggendo questo libro ci si commuove, ci si arrabbia, si ha timore, a volte, ma sopratutto si riflette. Si riflette sul significato della vita, su cosa siamo davvero e cosa potremmo diventare.
Si comprende che ci si deve perdonare per andare avanti e trasformarsi in qualcosa di migliore. Io ho trovato questa storia illuminante, delicata, dolorosa come un pugno in faccia, ma anche rivelatrice e pacificatrice.


GIUDIZIO COMPLESSIVO:


= OTTIMO








© 2017 - 2012 Storie di notti senza luna di Eilan Moon.

All Rights Reserved. Tutti i diritti riservati.
Licenza Creative Commons Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia. La distribuzione del materiale presente su questo blog è vietata senza previa autorizzazione dell'autrice. Per questo scopo potete contattarla attraverso il modulo di contatto. Tutte le immagini presenti sul blog sono state reperite nel web e successivamente rielaborate, qualora l'utilizzo delle suddette violasse un qualsiasi copyright siete pregati di farcelo sapere al fine di rimuoverle immediatamente.
Grafica creata da Eilan Moon. Powered by Blogger.