Bene, bene, con immenso piacere voglio mostrarvi la splendida cover ufficiale dell'attesissimo romanzo: Vision della talentuosa Angel...


Bene, bene, con immenso piacere voglio mostrarvi la splendida cover ufficiale dell'attesissimo romanzo: Vision della talentuosa Angela C. Ryan. Con pasisione ho letto il primo di questa duologia e l'ho amato alla follia, conseguenza: attendo con trepidazione il seguito. Vi mostro questo capolavoro della grafica Elisabetta Baldan e... speriamo di leggerlo presto!


Dopo aver scoperto di essere in grado di prevedere il futuro grazie al suo DNA ibrido, Abby Allen deve fare i conti con una delle peggiori visioni che le capita di avere: quella che le svela la morte di Kevan, l’alieno di cui è innamorata, il suo personale Superman, che a quanto pare sacrificherà la sua vita per salvare quella di lei. Sceglie quindi di stargli lontana, ma più lei si allontana, più Kevan le si avvicina, conscio ormai di non poter più fare a meno della “colorata” presenza di Abby. Riuscirà la ragazza a tenere fede ai suoi propositi, o le lusinghe dell’alieno avranno la meglio sulla sua volontà?
Nel frattempo, la lotta contro i Niviuxiani, la razza aliena a cui appartiene Kevan, prosegue senza esclusione di colpi. Abby, Kevan, Dakota, compagna d’armi di Kevan, e Jay, l’Ibrido in grado di generare il fuoco, intraprendono un viaggio che dovrebbe portarli al sicuro. Ma le cose non andranno come previsto, perché si sa, il futuro riserva sempre delle sorprese. I ragazzi si ritroveranno al punto di partenza e l’incubo della cattura si abbatte di nuovo sulle loro vite. Abby e Kevan dovranno perciò incontrare il triste epilogo che è stato scritto per loro, o forse il futuro può essere ingannato?

Dopo Hunted, primo libro della serie Star Heroes Chronicles, Vision svela e conclude le vicende che vedono protagonisti i due ragazzi, e ci dirà finalmente qual è il destino che li aspetta.

«Fammi vedere come si vive» mi sussurra Kevan nel silenzio del faro, baciandomi la sommità del capo. «Fammi vedere come si fa a essere felici. E liberi.»
Se non avete avuto il piacere di assaporare il primo romanzo, vi consiglio di correre a leggere la mia modesta opinione -cliccate sulla cover qua sotto- e di andare ad acquistarlo perché ne vale davvero la pena.





Cari amici del blog, oggi vi annuncio una nuova uscita tutta italiana: FLAMEFROST Due cuori in gioco . Mi ha attirato molto la coloratis...


Cari amici del blog, oggi vi annuncio una nuova uscita tutta italiana: FLAMEFROST Due cuori in gioco. Mi ha attirato molto la coloratissima copertina e quindi eccomi a scrivervi di questa storia.


AUTRICE: Virginia Rainbow 
TITOLO: FLAMEFROST Due cuori in gioco 
EDITORE: YOUCANPRINT 
DATA DI USCITA: giugno 2014 
PAGINE: 356 
PREZZO: 16,90 euro

Gli abitanti del pianeta Luxor, guidati dal re Thor sono scampati alla distruzione del loro mondo e vagano nello spazio alla ricerca di una nuova terra. I principi alieni Nardos e Gered vengono incaricati di compiere una missione misteriosa sul pianeta Terra.
È in questo contesto che si inserisce il rapporto particolare tra Gered e una ragazza terrestre, Sarah, che abita in un paesino delle montagne valdostane. Gered cerca di avvicinarla in tutti i modi, usando i poteri straordinari di cui dispone, ma lei rifiuta qualsiasi tipo di relazione, nonostante si senta molto attratta da lui.
Un mistero aleggia su tutta la storia e verso la fine cominciano a scoprirsi alcuni tasselli. In cosa consiste la missione dei principi? Chi sono le “soggiogate”?
In un intreccio via via più articolato, si delinea la delicata psicologia dei personaggi, che si cercano e si respingono, si incontrano e si allontanano, mentre la società aliena, che fa da sfondo alla storia, prende sempre più piede con le sue regole e i suoi riti peculiari.
Un mix di contrasti, dolcezza, passione e mistero, che tiene incollato il lettore alla pagina riga dopo riga in un ritmo intenso e coinvolgente.

L'AUTRICE

 Virginia Rainbow è un’autrice che scrive fin da bambina, creando storie piene di immaginazione e sentimento. Ora passa il suo tempo tra il lavoro e la sua passione per la scrittura. Adora leggere, fare passeggiate in montagna e guardare i cartoni della Walt Disney. Il suo romanzo di esordio è “The black mask”.

Se volete diventare fan dell'autrice questa è la sua pagina facebook: VIRGINIA RAINBOW 
Oppure potete trovarla anche nel suo profilo: PROFILO

Per informazioni riguardo l’e-book ed eventuali sconti, contattare direttamente l'autrice alla mail: virgy72@aliceposta.it o alla chat del suo profilo autore




Cari lettori, oggi sono felice di invitarvi tutti il 01 Giugno all'evento ROZZANO IN FANTASY che come il titolo vi suggerisce è un ...


Cari lettori, oggi sono felice di invitarvi tutti il 01 Giugno all'evento ROZZANO IN FANTASY che come il titolo vi suggerisce è un momento speciale per ritrovarsi tutti insieme agli amanti del fantasy sotto le molteplici forme che l'arte può fornirci.
Anche io darò il mio contributo -ovviamente libresco- all'evento. Sarò infatti presente presso Cascina Grande di Rozzano (MI) in questa divertente e interessante iniziativa. Dopo una breve presentazione del romanzo al fianco della blogger Alice Aly del lit blog 300 grammi di carta e inchiostro mi troverete, con un mio angolino, ad aspettarvi per fare quattro chiacchiere insieme ai miei figli di carta, per l'occasione disponibili a un prezzo scontato.
L'evento prevede tantissimi divertimenti per tutti gli amanti del FANTASY, anche i più piccini, quindi portate pure tutta la famiglia!

Ora entriamo un secondo nella particolarità del momento dedicato a Teufel, il Diavolo. Durante la presentazione vi racconterò perché e come nasce questo urban fantasy tanto originale e fuori dagli schemi. Ascolteremo insieme l'opinione sul romanzo della brava e disponibilissima blogger Alice Aly e avremo il piacere di conoscere dal vivo uno dei protagonisti di questa storia. Sì, avete letto bene! In carne e ossa uno dei personaggi di Teufel, il Diavolo. Non vi rivelerò chi per non rovinarvi la sorpresa.

Non vedo l'ora di conoscere tanti appassionati del genere e di parlare con loro amabilmente di tutto quello che condividiamo grazie a questo interesse comune. Partecipate perché io vi aspetto con il cuore in mano!

L'evento inizierà alle 10:30 e rimarrà aperto e vivo, grazie alle mille attività della giornata, sino alle 18:00. Tanto per citarvi qualche attività: stage di scherma celtica con armi in legno adatto a tutti i bambini; laboratorio didattico per bambini: colorare con tinture naturali; torneo YU-GI-OH;  partita di Rugby fra Orchi e molto, molto altro... per la scaletta completa dell'evento potete visitare questa pagina: ROZZANO IN FANTASY -DEFCON ZERO-


Vi invito a leggere e commentare anche l'evento facebook nella mia pagina ufficiale: PRESENTAZIONE TEUFEL, IL DIAVOLO

Vi ricordo, per chi ancora non ha letto Teufel, il Diavolo, che potete trovare la sinossi, brani inediti e altre curiosità a questa pagina: IL ROMANZO

Grazie a tutti quelli che parteciperanno e mi faranno compagnia Domenica 01 Giugno. 






TITOLO : BIANCO E NERO - IL POTERE DEI DRAGHI AUTORE : P. MARINA PIERONI EDITORE : AMAZON KINDLE PAGINE : 465 PREZZO : 2,99€ (dispon...


TITOLO: BIANCO E NERO - IL POTERE DEI DRAGHI
AUTORE: P. MARINA PIERONI
EDITORE: AMAZON KINDLE
PAGINE: 465
PREZZO: 2,99€ (disponibile anche in cartaceo)
SINOSSI UFFICIALE:
La Principessa Serenia è in viaggio. Un viaggio in cerca di se stessa e del potere del drago che alberga in lei. È confusa e travolta dagli eventi e sta acquisendo la consapevolezza di una guerra imminente. Dentro di sé sta trovando la forza per dominare gli elementi magici e trovare il suo vero potere, aiutata dai suoi migliori amici. 
Il Principe Gilbert è rimasto al castello nero, grazie al legame di sangue sente tutto quello che prova Serenia. Nel bene e nel male. La sua anima da demonio urla per potersi liberare e lui ha mille sfaccettature in sé. Buono o cattivo? Nero o bianco? 
Tra demoni, potenti magie, creature evocate e duelli di spada il Viaggio per le Terre di Arret continua, più magico che mai. 

TITOLO : IL FARO AUTORE : MONIA IORI EDITORE : AMAZON KINDLE PAGINE :160 PREZZO : 1,99€ (disponibile anche in cartaceo) SINOSSI UFFIC...



TITOLO: IL FARO
AUTORE: MONIA IORI
EDITORE: AMAZON KINDLE
PAGINE:160
PREZZO: 1,99€ (disponibile anche in cartaceo)
SINOSSI UFFICIALE:
Pearl ha una grande passione: il cielo. Sin dall’infanzia la sua vita è sempre stata guidata dalle stelle e ogni aspetto della sua esistenza è influenzato dalla luce degli astri. Le sue giornate sono scandite dai cambiamenti dell’Universo e non c’è niente che ami più della Luna. Tranne il faro. Ogni notte, infatti, l’oscurità è rischiarata da quel lume solitario che governa la scogliera e che esercita un fascino irresistibile sulla fantasia della ragazza. Il suo desiderio più grande è sempre stato quello di vedere la notte svegliarsi dal faro, ma non è mai riuscita a far avverare quel sogno. Finché un giorno, spinta dalla meraviglia della notte, decide di seguire quel bagliore inconfondibile e di avventurarsi verso di esso. Lì incontra Shane, il guardiano del faro, e scopre che quel luogo rappresenta per lei molto più di un sogno evanescente. L’amore, il coraggio, il dolore, la speranza sono celati dietro la luce brillante della sua intermittenza. Il faro è il luogo a cui appartiene e il suo richiamo è più forte di qualsiasi cosa. Ma la vita di Pearl è reale o solamente un’illusione?

Romanzo vincitore della V Edizione del Premio Nazionale di Letteratura "Massimo Di Somma"

“Ispirato da una grande passione per l’amore e per la vita, il romanzo conquista il lettore con la sua vena poetica, il suo originale sguardo sul mondo e sui rapporti umani, la sua preziosità stilistica e linguistica. L’autrice riesce a raccontare una storia d’amore fresca e sorprendente, in bilico fra dolore ed ebbrezza, tormento e felicità. Una storia d’amore sospesa fra terra e cielo, ricca di suggestioni mitologiche, con un finale a sorpresa che investe le pagine precedenti di una luce intensa e fissa nella memoria del lettore la figura della protagonista, voce narrante di una storia che conquista uno spazio tutto suo nel meraviglioso mondo della creazione letteraria”. 

La Giuria del Premio Nazionale di Letteratura “Massimo di Somma” 2012

LA MIA OPINIONE:
Scrivere una recensione di questo romanzo non è facile, i sentimenti che Monia Iori permette al lettore di provare, grazie al suo inchiostro, sono tantissimi, variegati di colori che sfumano da quelli pastello a quelli accesi e vivi. Ci narra è la storia della dolcissima Pearl, una ragazza che ama le stelle e il firmamento celeste così tanto da studiare astronomia all'università. Sebbene all'interno della sua vita compaia ben presto il grande amore: Shane, non possiamo non apprezzare tutto il contorno di questo forte sentimento. Il magico incontro, le parole dette e quelle non dette tra loro, la passione che non è mai esplosiva, ma tiepida e morbida come una coperta. Il faro con la sua luce intermittente non fa solo da sfondo a queste due vite che si intrecciano per non slegarsi più, è un punto di riferimento, una metafora, il vero protagonista della storia, ma non per la sua oggettiva presenza bensì per ciò che significa davvero in questo romanzo: vita. 
Sin dall'inizio Pearl parla con noi lettori, ci dice di lei, del suo concepimento e della sua esistenza, ci dice davvero tutto, ma non ci soffermiamo molto su questa prima parte ed entriamo nel vivo della storia per amare, prima lei, e poi Shane. Non si può non affezionarsi a questi due personaggi, così reali da farci credere che Il Faro sia un romanzo non-fiction, una storia vera. Ancora, dopo averlo terminato, non riesco a credere che Monia Iori abbia partorito questa dichiarazione d'amore per la vita senza trarre ispirazione da fatti reali. Il suo stile pulito, perfetto, impeccabile, ma anche poetico e soave, porta il lettore tra le stelle insieme a Perseo e Andromeda e non riusciamo più a tornare sul pianeta. Però non tutto è come sembra, la felicità in questa storia è di breve, seppur intensa, durata. Pearl ha un destino crudele che la attende lontano dal faro che tanto adora. Shane -che farà innamorare tutte le lettrici- è senza dubbio l'uomo che ogni donna vorrebbe avere al fianco e l'autrice lo segue e ci narra di lui anche quando non troviamo Pearl tra le sue braccia. Ma tutto questo non è il vero fulcro del romanzo, è l'intensa storia d'amore per l'amore stesso e per la vita ad essere il centro della narrazione. Monia Iori ci dice tanto di più in questo suo breve romanzo che diventa difficile anche solo scegliere cosa scrivere in una recensione e tentare di non lasciare anticipazioni sulla reale natura del romanzo. 
Il Faro mi ha molto coinvolta per diversi motivi, ho riconosciuto in tantissime frasi i miei pensieri, la solitudine che a volte provo e che forse sentono un po' tutti, quell'incompletezza che l'essere umano non riesce a comprendere appieno e a cui non è in grado di dare un vero nome e un vero volto. Come Pearl anche io ho perduto qualcuno che non ho mai davvero conosciuto, e leggendo di lei, della sua vita e del suo amore per Shane, mi sono ritrovata con le lacrime agli occhi, io che non piango praticamente mai per i romanzi -salvo due eccezioni recenti, che io stia invecchiando?-, mi sono lasciata sorprendere dalla poesia dell'autrice. Di solito non faccio citazioni dei romanzi che recensisco, ma in questo caso voglio condividere con voi due brevi brani che hanno raggiunto il mio cuore, parole che non dimenticherò con facilità. 
Dalla mia esperienza ho imparato come le scelte di un altro possono decidere il futuro di tante persone[.....] quando si fanno delle scelte bisogna pensare non tanto a quello che si potrebbe avere, quanto a quello che si potrebbe perdere in una sola volta.
Queste frasi -e in verità anche quelle in mezzo che però non condividerò per evitare di fare spoiler- hanno dato forma a molte mie riflessioni sulla vita, sulle decisioni che ho preso qualche anno fa ed ho compreso, grazie a questa autrice, che forse non tutto è stato un errore. Il percorso che seguiamo anno per anno, giorno per giorno, ci segna, ma sopratutto segna coloro con cui intrecciamo le nostre esistenze, anche solo un brevissimo incontro per strada, due parole e poi nulla più, ma quel tempo cambia, modifica la realtà che ci circonda e, se noi siamo qui, lo siamo per colorare le vite degli altri con i nostri pastelli, questo è importante: non come disegniamo sulla nostra pelle bensì le sfumature che abbandoniamo su quella degli altri.
Perché è bello piangere per una canzone e abbandonarsi ai ricordi. E' bello ridere di una caduta e rialzarsi. E' bello annusare l'aria e sentire la salsedine nella sua fragranza. E' bello alzare gli occhi al cielo e salutare le stelle. E' bello nuotare nel mare. E' bello vivere[...] io volevo vivere[...]tutte le persone che mi sarebbero state vicine [...] sentirono sempre che qualcosa gli mancava, solo che non seppero mai cosa e perché.
A volte la sofferenza ci fa desiderare di raggiungere un luogo di oblio, ma come vi insegnerà Pearl, la vita vale la pena di essere vissuta, sempre. Se non per noi stessi, per coloro che ci incontrano su quella ciottolosa e fredda strada che è la vita.
Il Faro, un romanzo che fa riflettere su tematiche difficili da trattare, una storia che è davvero una perla come la protagonista, Pearl, e che va assolutamente scoperta e serbata con cura nei vostri cuori. Un romanzo da non perdere e quando lo avrete terminato non sarete più le persone di prima, potete credermi.

GIUDIZIO COMPLESSIVO:

CAPOLAVORO





TITOLO :  LA RAGAZZA DI FUOCO AUTORE : SUZANNE COLLINS EDITORE : MONDADORI PAGINE : 376 PREZZO : 13,00€ (disponibile anche in digitale...



TITOLO: LA RAGAZZA DI FUOCO
AUTORE: SUZANNE COLLINS
EDITORE: MONDADORI
PAGINE: 376
PREZZO: 13,00€ (disponibile anche in digitale)
SINOSSI UFFICIALE:
Grazie a una minaccia di suicidio, Katniss e Peeta hanno vinto gli Hunger Games sfidando pubblicamente lo Stato. Il loro gesto ribelle scatena la reazione nei 12 distretti di Panem, diventando un simbolo di libertà. Ma il presidente Snow non dimentica e per vendicarsi indice una nuova edizione dei giochi: un torneo in cui a sfidarsi saranno tutti i precedenti vincitori. I protagonisti finiscono così nuovamente nell'arena. E le torture fisiche e psicologiche che hanno già subito non saranno niente in confronto a quello che li aspetta...

LA MIA OPINIONE:
Il primo romanzo mi era davvero molto piaciuto, ma questo ancora di più. Ogni pagina che leggevo diveniva una vera ossessione e dire che l'ho divorato è poco, sono arrivata anche a sognare questo mondo disegnato da Suzanne CollinsKatniss, la vincitrice dei precedenti Hunger Games, mi è piaciuta di più. Non tanto all'inizio quando allontanava come sempre il dolce Peeta e anche Gale, ma dopo, durante la nuova punizione che il presidente Snow ha trovato per lei, lei che inconsapevolmente ha acceso la speranza di libertà per tutti i prigionieri dei dodici distretti. Perché con un gesto semplice, ma di sfida, ha cambiato le cose, ha donato speranza e voglia di combattere, ma ora dovrà pagarne il prezzo. Un prezzo molto alto. Non potrebbe comportarsi diversamente in questa situazione e anzi -a mio parere- dimostra una maturità maggiore rispetto al capitolo precedente ed è anche pronta a sacrificarsi per Peeta, lui che la ama moltissimo e lei che finge di non provare il medesimo sentimento per lui. Durante la lettura era palese che Katniss avesse un coinvolgimento particolare nei riguardi del "ragazzo del pane", solo che con la terribile vita che è stata costretta a fare nel distretto e la perdita del padre, lei teme qualsiasi emozione forte e si barrica dentro di sé cercando di non mostrarsi agli altri, ma sopratutto tentando di non lasciare avvicinare nessuno. Missione impossibile visto che ormai Katniss Everdeen rappresenta la rivoluzione, il simbolo della libertà: La Ghiandaia Imitatrice che splende sulla sua spilla portafortuna. Haymitch e Cinna si confermano i personaggi che ho preferito in assoluto. Mi sono affezionata a loro e la scelta di Suzanne Collins nei riguardi di uno dei due mi ha rattristito molto. L'intelligente, seppur ubriacone,  Haymitch ha un piano per tenere in vita i suoi due tributi, un piano che verrà palesato solo alla fine e che lascerà il lettore a bocca aperta. Un vero colpo di scena quello che l'autrice ci sbatterà in faccia, tutto avevo supposto, ma non quello. Ci vuole un applauso a Haymitch! Bravo, anzi bravissimo! Qualcosa non quadrava nel susseguirsi delle lotte e delle vicende, ma non mi era chiaro cosa. Qualche indizio c'era, ma non si poteva arrivare a comprendere la realtà sino in fondo. Romanzo ottimo che si trasformerà in un'ossessione e non vi abbandonerà nemmeno al termine della lettura. Anzi, corro a leggere l'ultimo capitolo della trilogia perché come vi dicevo è impossibile resistere agli Hunger Games. Restate vivi!

GIUDIZIO COMPLESSIVO:

CAPOLAVORO







TITOLO : HUNGER GAMES AUTORE : SUZANNE COLLINS EDITORE : MONDADORI PAGINE : 370 PREZZO : 13,00€ (disponibile anche in digitale) SINOS...


TITOLO: HUNGER GAMES
AUTORE: SUZANNE COLLINS
EDITORE: MONDADORI
PAGINE: 370
PREZZO: 13,00€ (disponibile anche in digitale)
SINOSSI UFFICIALE:
Quando Katniss urla "Mi offro volontaria, mi offro volontaria come tributo!" sa di aver appena firmato la sua condanna a morte. È il giorno dell'estrazione dei partecipanti agli Hunger Games, un reality show organizzato ogni anno da Capitol City con una sola regola: uccidi o muori.
Ognuno dei Distretti deve sacrificare un ragazzo e una ragazza che verranno gettati nell'Arena: ne sopravvive uno solo, il più bravo, il più forte, ma anche quello che si conquista il pubblico, gli sponsor, l'audience.
Katniss appartiene al Distretto dei minatori, quello che gli Hunger Games li ha vinti solo due volte in settantatré edizioni, e con lei è stato sorteggiato Peeta Mellark; sa di avere poche possibilità di farcela. Ma si è offerta al posto di sua sorella minore e farà di tutto per tornare da lei. Da quando è nata ha sempre lottato per vivere e lo farà anche questa volta.

LA MIA OPINIONE:
Primo capitolo della omonima trilogia, Hunger Games (i Giochi della Fame) è un romanzo distopico dalle forti tinte che non lascia un secondo di tregua al lettore. Ispirato a Battle Royale di Koushun Takami ci mostra un futuro crudele, dove le classi sociali sono divise in modo fisico attraverso dodici distretti, recintati come vere e proprie prigioni. L'elite di Panem è rappresentato da Capitolo City, un luogo di ricchezza e superficialità, dove le persone non sanno più come riempire le loro giornate. Capitol City è guidata dal despota Snow, un uomo malvagio a cui piace tenere la popolazione sotto scacco, comandare attraverso il terrore e tenere tutto sotto le sue grinfie senza il minimo senso della compassione e del rispetto per l'essere umano. Un mondo terrificante dove per sopravvivere la popolazione scende a compromessi e accetta anche di mandare per distretto due dei suoi giovani  a morire negli Hunger Games.
La protagonista è Katniss Everdeen, una giovane di sedici anni che dopo la morte del padre ha dovuto affrontare le dure leggi della sopravvivenza nel distretto dodici per sfamare la sorella minore Prim e la madre vittima di una forte depressione. Combattere tutti i giorni contro la fame, andare a cacciare nei boschi con il fedele arco, l'ha resa una ragazza dall'animo duro e che ha eretto una barriera spessa e quasi indistruttibile tra lei e il resto del regno umano. Katniss non sembra nemmeno una ragazza della sua età, troppo la vita l'ha provata e non riesce nemmeno a permettere al suo migliore amico, che palesemente prova per lei un sentimento più intenso della semplice amicizia, di avvicinarsi davvero a lei. Salverà la sorella Primrose dal divenire il tributo femmina per gli Hunger Games e questo la condurrà ad affrontare la morte a Capitol City. Non ho amato particolarmente il personaggio di Katniss, in alcuni momenti mi ha addirittura irritata. Durante il romanzo ha subito una crescita emotiva che me l'ha fatta apprezzare di più. Ho adorato invece il giovane Peeta, l'altro tributo del distretto dodici, che ha dimostrato di essere caratterialmente più forte di Katniss, e di esserlo grazie alla gentilezza e alla profonda umanità che questo personaggio sprigiona da ogni sua parola e da ogni sua azione. I personaggi che mi sono piaciuti sono davvero molti: Cinna,  Haymitch, Prim, Gale, Rue e tanti altri che hanno riempito le pagine del romanzo con le loro fragilità, il loro coraggio e lo spirito di sacrificio. Gli Hunger Games avranno un solo vincitore, un solo sopravvissuto alle barbarie e al bagno di sangue che rappresenta questo assurdo reality show, arma per mantenere il controllo su tutti i dodici distretti di Panem.
Il mondo che Suzanne Collins ci dipinge in questo primo capitolo è mostruoso, al limite della sopportazione. Il divario, tra la povertà e i soprusi a cui sono sottoposti gli abitanti dei distretti e la ricchezza ostentata da chi ha la fortuna di nascere a Panem, è vasto come l'oceano. Però qualcosa cambierà durante questa edizione dei giochi, perché Katniss, dopo essersi offerta volontaria, diverrà qualcosa di più di un semplice tributo condannato a morte e l'abilità degli Strateghi che gestiscono il gioco sarà messa a dura prova dalle sue qualità, dalla forza dei sentimenti di Peeta, dal mentore Haymitch, ma sopratutto da come la nostra protagonista gestirà gli eventi in un susseguirsi di sangue, morti, ma anche amicizie e alleanze. Solo il gesto finale sarà il vero simbolo del cambiamento che sboccerà al termine della storia. Il lettore comprende di essere davanti all'inizio di una trilogia epica che mostrerà come non ci si debba piegare al dispotismo e alle crudeltà, ma lottare, ognuno a proprio modo, contro chi vuole fare degli altri solo servitori e marionette. Hunger Games è un bel romanzo per gli amanti del genere, una lettura che consiglio senza alcun dubbio. Unica nota negativa va alla Mondadori che ha messo in commercio questa edizione economica a un prezzo abbastanza alto e con una stampa pessima.

GIUDIZIO COMPLESSIVO:

CAPOLAVORO






© 2017 - 2012 Storie di notti senza luna di Eilan Moon.

All Rights Reserved. Tutti i diritti riservati.
Licenza Creative Commons Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia. La distribuzione del materiale presente su questo blog è vietata senza previa autorizzazione dell'autrice. Per questo scopo potete contattarla attraverso il modulo di contatto. Tutte le immagini presenti sul blog sono state reperite nel web e successivamente rielaborate, qualora l'utilizzo delle suddette violasse un qualsiasi copyright siete pregati di farcelo sapere al fine di rimuoverle immediatamente.
Grafica creata da Eilan Moon. Powered by Blogger.