Tutta colpa del mare  (e anche un po’di un mojito) Oggi vi presento una petizione a cui tengo molto e vorrei che tutti partecipa...

Per Chiara Parenti, chiediamo a Rizzoli il cartaceo!


Tutta colpa del mare 
(e anche un po’di un mojito)


Oggi vi presento una petizione a cui tengo molto e vorrei che tutti partecipaste numerosi proprio per dimostrare che noi italiani amiamo i nostri scrittori e i talenti nostrani. Per Chiara Parenti e il suo romanzo breve made in Rizzoli Youfeel è stata aperta una petizione il 2 ottobre, e nonostante il successo di vendite che questa autrice ha avuto, non sembra aver attirato i tanti mila lettori che ha ampiamente meritato.
Vi invito a leggerla, se non l’avete fatto, e a fermare la petizione per portare Chiara in tutte le librerie italiane concretamente. È un’autrice che ha scritto una storia ironica e frizzante; semplice e diretta. Parliamo infatti di racconti romantici da viaggio da divorare in poche ore. Abbiamo bisogno di scrittori che ci fanno sognare e le nostre case editrici devono capirlo. 
Vi chiedo anche un aiuto. Divulgatela se potete! Fatela girare! Il passaparola aiuta tantissimo i nostri autori e può portarli al successo.
Vi lascio il link qui: Petizione Chiara Parenti


Nel caso voleste aiutare a diffondere l’evento, vi rimando alla pagina facebook, dove ci sono tutte le indicazioni per firmare la petizione. Non basta un “mi piace”, si deve compilare un’apposita scheda con i dati. Mi raccomando, conto su di voi, invitate i vostri amici e condividete nei vostri blog!
Evento facebook: Qui


Titolo: Tutta colpa del mare (e anche un po' di un mojito)
Autrice: Chiara Parenti
Anno di pubblicazione: 2014
Genere: romance ironico
Link di acquisto: Amazon InMondadori Ibs

TRAMA

La vita di Maia Marini procede a vele spiegate verso la felicità: un fidanzato appartenente a una prestigiosa famiglia, un lavoro presso una delle più rinomate agenzie di comunicazione di Milano, tre amiche splendide con cui trascorrere il weekend per festeggiare l’addio al nubilato di Diana, la futura cognata! Peccato che la meta prescelta sia la Versilia, dove Maia ha passato le vacanze fino all’estate dei 16 anni. Ritornare nei luoghi in cui ha lasciato il cuore e rivedere Marco, il primo amore, la manda in tilt. Così decide che qualche mojito non potrà farle male… e anzi l’aiuterà. Il mattino dopo, però, Maia non ricorda niente. Non ha idea di cosa abbia combinato durante quel folle venerdì notte. In compenso, però, lo sanno i suoi 768 amici di Facebook. Cercando di ricucire una situazione compromettente e compromessa in ogni settore della sua vita, Maia si troverà a porsi una domanda fondamentale: e se invece che la fine di tutto, fosse solo un nuovo inizio? Perché se è vero che l'alcol fa fare pazzie, è altrettanto vero che a volte aiuta a fare la cosa giusta!


Mood: Ironico - YouFeel è un universo di romanzi digital only da leggere dove vuoi, quando vuoi, scegliendo in base al tuo stato d’animo il mood che fa per te: Romantico, Ironico, Erotico ed Emozionante.


LA MIA OPINIONE

Per chi non conoscesse Chiara Parenti e il suo romanzo, vi lascio le mie impressioni sul racconto lungo di questa autrice. Tutta colpa del mare (e anche un po’ di un mojito) è una storia molto divertente. Mira a strapparvi sorrisi facili, a creare situazioni ridicole che sapranno farvi trascorrere alcune ore col sorriso sulle labbra. Quanti di noi hanno avuto problemi con i futuri suoceri? Quanti con vecchi amori che non riescono a dimenticare? Chiara ripropone in maniera frizzante, con uno stile godibile e fresco, giovanile, delle tematiche vicine a ogni persona, ma allo stesso tempo lo fa creando delle situazioni un po’ assurde e un po’ fuori dagli schemi.
Un romance che si rispetti deve avere varie caratteristiche e, per quanto mi riguarda, questo testo ha. A partire dalla trama interessante, semplice ma attraente; simpatici avvenimenti che ti fanno pensare: “è assurdo, no! Sì! Dai”; un finale dolce e romantico che vale tutte le pene che si leggono nella storia. Non c’è sesso, a dimostrazione che non è solo quello che può creare un buon romanzo (parla una che non disdegna gli erotici, ma che ha amato il romanzo della Parenti). 
Strutturare un racconto è ancora più difficile che seguire la trama di un romanzo lungo, perché comporta dei limiti di spazio e spesso quindi anche d'argomentazione. Quando ho affrontato questa lettura, mi aspettavo comunque di trovare dei difetti, proprio perché abituata a vedere autori italiani alle prese con le difficoltà oggettive che i limiti di spazio danno, ma Chiara ha saputo gestire bene la narrazione per creare un racconto fresco che consiglio a tutti. Non ha fatto pesare per nulla la brevità del suo testo, anzi... è stata un punto di forza da sfruttare per poter colpire il suo lettore con le situazioni ironiche che ha creato . 
Potreste non essere amanti del genere. Abbiamo una continua ironia, ma mai forzata, che potrebbe non essere nei vostri gusti, e una storia d'amore che torna a bussare nel cuore della nostra protagonista in modo dolce e non invasivo. Potrebbe certo non essere la storia che fa per voi, se non siete delle romanticone e non amate sognare l'amore vero come delle adolescenti, ma è indubbio che Chiara Parenti sa scrivere e sa farlo molto bene. Perciò io le darei una chance e per questo firmerei anche la petizione! A chi lo fa darò un bacione enorme. Ahahah! Giuro che non si tratta di ricatto. 
Devo ammettere che il romanzo della Parenti è stata una boccata d'aria fresca, soprattutto per lo stile dell'autrice. Il panorama italiano vede autori emergenti che hanno ancora problemi a gestire dialoghi e prosa, perché spesso scrivono con ingenuità, non consapevoli di ciò che mettono sulla carta e la maturità con cui lo fanno. Si pensa che scrivere sia semplicemente scrivere, ma non è così, anzi... per creare una buona storia si deve studiare e per studiare si deve imparare. In poche parole, si deve leggere! A un lettore vorace non sfugge il fatto che un autore pecchi di alcuni motivetti per nulla originali, frasi superflue, scene illogiche, momenti assolutamente fuori contesto. Chiara si salva da questi inciampi e crea una storia molto bella, dai toni teneri e simpatici. Perciò trova il mio giudizio assolutamente positivo.

Date un'occhiata per farvi un'ideaBooktrailer


GIUDIZIO COMPLESSIVO:






© 2017 - 2012 Storie di notti senza luna di Eilan Moon.

All Rights Reserved. Tutti i diritti riservati.
Licenza Creative Commons Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia. La distribuzione del materiale presente su questo blog è vietata senza previa autorizzazione dell'autrice. Per questo scopo potete contattarla attraverso il modulo di contatto. Tutte le immagini presenti sul blog sono state reperite nel web e successivamente rielaborate, qualora l'utilizzo delle suddette violasse un qualsiasi copyright siete pregati di farcelo sapere al fine di rimuoverle immediatamente.
Grafica creata da Eilan Moon. Powered by Blogger.