Benvenute a questo innovativo blog tour con il suo relativo giveaway. Ovviamente parliamo del caso editoriale dell'anno: Trent'...

BLOG TOUR DI TRENT'ANNI E IL DIMOSTRO: "Orgogliosa di quello che sono: perché IO sono IO"



Benvenute a questo innovativo blog tour con il suo relativo giveaway. Ovviamente parliamo del caso editoriale dell'anno: Trent'anni e li dimostro della fantastica Amabile Giusti, finalmente edito da Mondadori, che colgo l'occasione di ringraziare per averci deliziato con questo gioiello della letteratura nostrana.

Riassumo in poche righe le varie tappe che vi attendono nel web:

Già di per sé questo tour merita di essere seguito, ma in più avrete l'occasione di vincere una delle tre copie cartacee del romanzo partecipando a tutte le tappe!

Non mi ripeterò con le regole, se vi fossero sfuggite, potrete rileggerle qui: REGOLE PER IL GIVEAWAY perché sono sicura che volete assaporare le mie domande, fatte a Carlotta e Luca, ma sopratutto le loro risposte. Quindi non mi dilungherò ancora molto. Vi riporto qua sotto il modulo da compilare in tutte le sue parti per provare a vincere uno dei premi in palio.

a Rafflecopter giveaway

Prima di lasciarvi con la mia tappa, vi rammento, per chi non ancora avesse letto lo splendido romanzo di Amabile Giusti, che nel blog sono presenti ben due recensioni: la mia e vi racconta della prima versione del romanzo OPINIONE DI EILAN MOON e la seconda è a cura di Bia e vi narra la sua opinione sull'ultima edizione OPINIONE DI BIA


1. Come ti chiami?


Carlotta.

Luca.


2. Quanti anni hai?

Quasi 30

32


3. Cosa hai pensato la prima volta che hai incontrato l’altro intervistato?

Chi è questo angelo d’alabastro atterrato sul mio pianerottolo?

Sembra una fragola, però ha un bel culetto.


4. Descriviti con cinque aggettivi.

Ironica, allegra, folle, chiacchierona, malinconica in segreto.

Ambizioso, geloso e goloso, passionale, brillante.


5. Descrivi l’altro intervistato con cinque aggettivi.

Sexy da far sudare freddo caldo e tiepido, disordinato, un tantino rompiscatole, inquinante (per colpa dei dannati sigari che fuma), inaspettatamente dolce quando vuole.

Strampalata, simpatica, logorroica, romantica, bella anche se si ostina a negarlo.


6. Ti piace il tuo lavoro?

Molto, adoro cercare gli oggetti di scena delle opere teatrali. Mi sembra ogni volta di partecipare a una caccia al tesoro.

Sì. Faccio il barman per necessità, e scrivo per passione.


7. Come è stata la tua prima volta e a quale età?

20 anni, un po’ tarda lo so. Posso cercare di dimenticarlo? Non è stata una prima volta piacevole.

14 anni, ma lei non me la ricordo. Forse era bionda, forse mora, e forse si chiamava Cecilia. O Marcella? Comunque è stato un interessante esperimento. Dopo, non ho più smesso di sperimentare.


8. Qual è la tua posizione preferita per fare l’amore?

Prima di Luca, avrei risposto: ne esiste più d’una? Adesso dico: tutte, purché con lui.

Non una soltanto, nel sesso mi piace essere fantasioso. Se piace a entrambi, va bene qualsiasi posizione e qualsiasi trovata.


9. Sei favorevole al sesso orale?

Se per sesso orale non s’intende un tipo alla Tony Boni che blatera dicendomi quello che mi farà, allora sì.

Molto favorevole. Non ho preclusioni. 


10. Quante volte fai sesso in una giornata?

Prima era tanto se lo facevo una volta ogni tre anni. Adesso non tengo più il conto o mi vergogno come una ladra al pensiero d’essere io la protagonista di certe splendide danze...

Quando ne ho voglia. Quando qualcosa mi tenta e mi intriga. Quando il profumo della sua pelle, anche mentre sta davanti ai fornelli, mi manda su di giri la fantasia. Quando guardiamo la tv e la sua gamba mi sfiora. Ogni momento è buono. 


11. Il vostro appartamento non è troppo piccolo per tutti e due?

Oh, no, più è piccola la casa più stiamo vicini vicini!  

Meglio una casa piccola ma abitata da persone che si amano e si rispettano, di una reggia gonfia di solitudine.


12. Doccia oppure vasca da bagno?

Vasca da bagno. Mi piace stare immersa a lungo, quando ho tempo. Appena esco sono raggrinzita come una foglia secca, ma ne è valsa la pena.

Doccia. Più sbrigativa, più dinamica. La vita è fuori (o anche dentro, se capita, con la persona giusta).


13. Raccontaci in poche parole il tuo più grande rimpianto.

Aver perduto il rapporto con mia sorella.

Non riuscire a ricordare una giovinezza serena. Ero sempre in guerra con mio padre. 


14. Il momento più bello della tua vita, sinora.

Ce ne sono tanti, ma ne scelgo uno. Quando Luca mi ha detto: “sono innamorato di te”. Nessuno me lo aveva mai detto. Certo, avrei preferito un “ti amo”. Una frase più breve, più incisiva, più potente.  Ma per adesso mi accontento.

Non è un momento, è una presenza. Quella di Carlotta. Mi rende un uomo migliore. 


15. Come ti vedi fra altri trent’anni?

Una sessantenne coi capelli da porcospino, un lucidalabbra rosso ciliegia, tanti libri da leggere e tanti oggetti da cercare per una compagnia teatrale importante. Luca accanto a me, coi capelli brizzolati sulle tempie, la solita faccia da malandrino e un sorriso alla Han Solo. Forse dei figli, in giro per il mondo a fare qualche lavoro fichissimo. Un cane, un gatto, due tartarughe d’acqua e un castello di barbie tutto mio.

Sarò un sessantenne che fa sport, che vive in campagna con la sua donna che somiglia a una fragola ma ha ancora un bel culetto. Scriverò all’ombra degli alberi e coltiverò qualcosa con le mie mani. 


16. Preferisci un uomo con gli slip oppure con i boxer?

Preferisco Luca, con slip, con boxer, e senza.


17. Quale biancheria intima ti fa eccitare di più indosso a una donna?

La biancheria intima sexy è una stronzata per uomini privi di fantasia. Non ho bisogno di orpelli per eccitarmi. È il contenuto che conta, anche se inserito in un intimo ordinario. 


18. Il tuo romanzo preferito.

Jane Eyre.

Il Grande Gatsby.


19. Concludi questa frase: Rinuncerei a tutto per…

Per essere felice come adesso.

Non rinuncerei proprio a niente!


20. Credi che io sia stata troppo cattiva con queste domande?

Se pensi di essere stata cattiva non ha mai conosciuto mia madre!

Non cattiva, solo un po’ rompiscatole. Ma sei troppo carina e ti perdono tutto.


21. Finiamo in bellezza. Prova a dire all’altro intervistato qualcosa che non hai mai avuto il coraggio di dirgli, noi non faremo la spia, la confidenza resterà un segreto.

Avrei fatto l’amore con te dopo cinque minuti che ci conoscevamo, se me lo avessi chiesto.

Ti amo.



E dopo essermi "cuccata" un bel ROMPISCATOLE dal fascinoso Luca, direi proprio che è tutto per questa tappa e vi ricordo di passare da SOGNANDO TRA LE RIGHE il diciotto settembre, tra solo tre giorni!







© 2017 - 2012 Storie di notti senza luna di Eilan Moon.

All Rights Reserved. Tutti i diritti riservati.
Licenza Creative Commons Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia. La distribuzione del materiale presente su questo blog è vietata senza previa autorizzazione dell'autrice. Per questo scopo potete contattarla attraverso il modulo di contatto. Tutte le immagini presenti sul blog sono state reperite nel web e successivamente rielaborate, qualora l'utilizzo delle suddette violasse un qualsiasi copyright siete pregati di farcelo sapere al fine di rimuoverle immediatamente.
Grafica creata da Eilan Moon. Powered by Blogger.