In occasione dell'uscita del terzo attesissimo romanzo di The Shadows Saga : GREY SHADOW  delle talentuose gemelle di penna Kather...

BLOG TOUR GREY SHADOW DI KATHERINE KELLER




In occasione dell'uscita del terzo attesissimo romanzo di The Shadows Saga: GREY SHADOW delle talentuose gemelle di penna Katherine Keller, è stato organizzato uno splendido tour, a cui il mio angolino web ha l'onore di prender parte. 

Siamo alla quarta tappa e con piacere vi rammento le precedenti se le avete perse:

PRIMA TAPPA: READING AT TIFFANY'S, dove troverete l'anteprima della pubblicazione e un succoso brano con protagonista il bel Chris.

SECONDA TAPPA: IL RUMORE DEI LIBRI, in questa tappa conoscerete i nuovi personaggi di Grey Shadow.

TERZA TAPPA: STELLE NELL'IPERURANIO, dove Lara ci parlerà dei due cattivi della storia e potrete leggere un brano da cui carpire le personalità dei Big Bad.

QUARTA TAPPA: qui sul mio blog!

QUINTA TAPPA: il 13 Dicembre ultima tappa ROMANTICAMENTE FANTASY



Per Christian Bryant cacciare vampiri è una missione. Fa parte di un’oscura natura che lo rende pericoloso e implacabile. È un licantropo, e questo fa di lui un nemico giurato dei vampiri. Tiana Goodwin è una donna mite con pochi sogni, che ha dovuto rimettere in discussione la sua intera esistenza dopo essere stata trasformata in un vampiro. 
L’infido destino decide per loro e li mette l’uno sulla strada dell’altra. La giovane e inesperta vampira troverà nel cacciatore il suo carnefice, oppure la sua salvezza? 
Potrà l’odio atavico che regna fra le loro specie essere vinto dalla fiducia e da un nuovo sentimento che attende solo di sbocciare?
Il passato in agguato, nascosto nell’ombra, renderà le cose difficili, e un nemico molto potente, è pronto a colpire. Chris e Tiana dovranno decidere se abbattere il muro che li divide e unirsi nella lotta. Un’appassionata, quanto crudele storia d’amore, dove non c’è spazio per la pietà. Passione, paura, accettazione di se stessi, in un turbine di emozioni da svelare pagina dopo pagina, sono gli ingredienti di questo terzo capitolo di “The Shadow Saga”


Ora veniamo a noi! Vi presento la mia divertentissima tappa,  e che sono più che certa piacerà a tutte le signore! Oggi intervistiamo i due personaggi principali: il fascinoso Christian Bryant e la bellissima Tiana Goodwin. Sarà una conversazione diversa dal solito e particolarmente piccante! Ringrazio le autrici per essersi prestate a questo gioco con me!

LETTURA VIETATA AI MINORI DI 14 ANNI




Ciao Tiana Goodwin, posso chiamarti solo Tiana?
Certo, mi fa piacere. Diamoci del tu.

Prima eri una donna e poi qualcuno ti ha giocato un brutto scherzo, tramutandoti in una creatura della notte. Una realtà che non gradisci e con la quale non vivi a tuo agio. Grazie a Lance sei riuscita ad accettare, anche se non completamente, questa tua condizione. Gli sei grata per tutto quello che ha fatto e fa per te?
Molto grata, credimi. Se non fosse stato per lui probabilmente sarei una vampira incapace di gestire la mia brama di sangue, sarei pericolosa per gli umani. Non ci sarebbe stato niente di peggio per me. Non voglio fare del male a nessuno, voglio solo sopravvivere nonostante tutto. Lance mi ha dato una mano quando ne avevo più bisogno. Non potrò mai dimenticarlo.

Quali sono i sentimenti che provi per Lance? Solo amicizia o c’è di più?
Io adoro Lance, ma non frainterdermi, per lui darei la vita, è diventato un fratello per me, una guida, un mentore ed è il mio migliore amico. Quante volte l'ho annoiato con i miei problemi o l'ho chiamato nel cuore della notte durante le mie maledette insonnie. È stato molto paziente con me. Gli voglio davvero bene, ma non si tratta assolutamente di un sentimento romantico.

Cosa ne pensi del suo rapporto con la cacciatrice Sophia Holloway? Onestamente! Non leggerà la tua risposta!
Ahahaah può anche leggerla, lei sa quanto le sono affezionata ormai. Penso che siano una coppia stupenda, che nonostante le loro diversità siano riusciti a costruire qualcosa di unico, perfetto. Si amano e lo dimostrano con ogni singolo gesto e sguardo. Si conoscono come nessun altro e si accettano con i rispettivi difetti. Darebbero la vita l'uno per l'altra. Anche io vorrei una tale magia, ma dubito ci riuscirò mai.

Hai lasciato il tuo fidanzato praticamente all'altare. Lo ami ancora?
No, non lo amo più. Ma serberò per sempre un magnifico ricordo di lui. Il tempo ha curato le mie ferite. So che sta per sposarsi, gli auguro di essere felice, di trovare nella sua compagna la sua giusta metà.

In poche parole, raccontaci cosa hai provato quando hai capito che la tua vita non sarebbe stata più quella di prima.

Non è facile per me parlare di queste cose, ma ci proverò per farti piacere. Mi è sembrato che mi crollasse letteralmente il mondo addosso. Ogni mia certezza, ogni cosa che sapevo di essere, era stata spazzata via. Tutto era sottosopra e io impotente lì a subire un destino atroce. Non è bello svegliarsi un giorno e dirsi... sei un mostro... Non potrai più uscire alla luce del sole, non potrai più gustarti il sapore di uno sformato di patate, dovrai bere sangue per nutrirti...Riuscirai ad avere amici o finirai per vivere sola come un cane? Tutta la mia vita è finita nella spazzatura e non c'era nessuno con cui potessi sfogarmi se non Lance e ora Sophia. Mio padre non sa niente di me e neppure il mio ex, neppure la mia migliore amica Lara. I segreti pesano sul cuore. Fanno male.

Sopravvivi grazie a sangue animale. Non credo sia particolarmente buono. Davvero vuoi trascorrere l’eternità bevendo lo schifo e vivendo come una persona che deve scontare delle colpe non sue?
Provo orrore all'idea di bere sangue umano. Ho paura non sarei in grado di controllarmi, e non voglio fare del male a nessuno. È degradante nutrirsi di sangue di topi, ma non posso fare altrimenti, a volte mi rifornisco dallo stesso fornitore di Lance, ma quella roba costa, faccio prima ad andare in un vicolo e trovare un ratto. Provo schifo per me stessa ogni giorno di più, ma non farò mai del male a nessuno.

Da quando sei una vampira hai accettato mai di uscire con un uomo per un incontro galante?
Avrei voluto, e non mi sono mancate le occasioni. Un paio di colleghi si sono fatti avanti e anche un amico di Lara, ma ho desistito. Lance voleva presentarmi un suo amico vampiro, ma gli ho detto di no. Mi rendo conto che non potrò isolarmi così per sempre.

Da quanto tempo non godi dei piaceri della carne?
Oltre tre anni, da quando ho rotto con il mio fidanzato. Un tempo un po' troppo lungo. Rischierò di coprirmi di ragnatele.

Possibile che il richiamo del sangue umano non ti spinga mai a desiderare di più?
Lo ammetto, il sangue umano ha un profumo tutto suo e immagino il suo sapore dolce in bocca, gustoso. E il suo suono, melodia mentre il cuore lo pompa generoso. Cerco di non pensarci, perché io voglio di più. Ho la vampira che scalpita dentro di me, è faticoso tenerla a bada. Basta poco perché lei prenda il sopravvento e io non posso permetterlo.

Ora che sei una vampira i tuoi sensi sono più acuti. Quando un uomo ti trova bella ed eccitante tu lo percepisci. Non vorresti riuscire a lasciarti andare?
Lo percepisco eccome, il suo odore cambia e percepisco vere e proprie ondate di desiderio. Che cosa strana avere il potere di ascoltare queste sensazioni. E mi lascerei andare se fosse quello giusto, ma che tipo potrà mai essere giusto per una vampira?

Fai mai sogni erotici?
Certo che ne faccio, le poche volte che riesco a dormire, soffro d'insonnia ormai. Ma il volto del mio lui non ha mai lineamenti definiti. In fondo è anche più eccitante.

Cosa pensi del sesso occasionale?
Non fa per me, ho avuto solo un fidanzato nella mia vita. Nessun altro. Per me ci deve essere sentimento quando si fa l'amore. Sono un po' all'antica, lo ammetto.

Se volessi sedurre un uomo, un vampiro o un licantropo, cosa indosseresti sotto gli abiti?
Userei della biancheria sexy, con pizzi che lasciano intravedere, il gioco del vedere non vedere è intrigante. Inoltre per la camera da letto adoro le camice da notte e le vestaglie in seta. Ne ho una color pesca che trovo molto raffinata e sexy.

Perché la protagonista del tuo fumetto è una vendicatrice? In verità sei tu che vuoi rivalsa su qualcuno?
Sì, su chi mi ha trasformata. Se fossi una vampira con gli attributi come Fender, lo avrei cercato per mari e monti e mi sarei vendicata. Ma sono Tiana, una donna che non fa male a nessuno, che a stento si sa difendere. Fender è ciò che vorrei essere, ma che non sono.

Piangi spesso?
Sì, lo ammetto, forse in questo posso sembrare una debole, ma sfogarmi mi aiuta a rimettermi in piedi e ad andare avanti, sempre, nonostante tutto.

Ti ritieni coraggiosa oppure una vigliacca?
Credo che ci vuole coraggio a sopportare di vivere nonostante provi disgusto per quello che sei diventata. Non ho intenzione di togliermi la vita né mai lo farò. Non mi tiro indietro quindi no, non sono una vigliacca. Ma ho le mie fragilità.

Se t’innamorassi di qualcuno saresti un tipo geloso?
Sì, sono certa di sì. Non farti ingannare dal mio aspetto dolce e gentile. Sono una passionale. E ora sono una vampira. Guai a togliermi quello che è mio.

E se lui ti tradisse con un’altra? Forse per la prima volta assaggeresti il sangue umano?
Sei brava a provocarmi e quindi meriti una risposta sincera. Credo che potrei perdere il controllo... la vampira scalpita dentro di me come ti dicevo, potrei fare qualcosa di cui pentirmi. Ma lo farei ugualmente.

Sembri una donna con la testa sulle spalle, ma soprattutto una che sa controllarsi in tutte le situazioni. Quelle come te sono le peggiori, perché nel momento in cui assaggiano la libertà da se stesse e dalle regole che si sono imposte, diventano incontrollabili e selvagge. Mi piacerebbe molto vederti seguire i tuoi istinti primitivi. Qualcuno ti ha mai vista per quello che sei davvero quando sei fuori controllo?
Presumo che non posso fare spoilers, ma sì qualcuno mi ha vista ;-)

Come credi che saresti completamente primordiale? Quale cosa faresti per prima?
Mi lascerei andare ai miei istinti, alla mia passionalità. Non mi importerebbe di altro in quel momento. E berrei sangue, lo farei e non certo animale. 

Tiana sei frigida?
Direi proprio di no, tutto il contrario.

Grazie cara Tiana, sono stata un po’ cattiva e indelicata con le domande, ma fa parte del mio ruolo. Prima di lasciarci racconta una tua fantasia erotica ai lettori del blog. Sii sincera e non vergognarti.
Sogno di poter aver un amplesso amoroso infuocato con un uomo molto forte, forte quanto me che mi permetta di essere me stessa senza dovermi controllare e di farlo magari alla luce del sole, senza freni inibitori. Soddisfatta? ;-)

Molto soddisfatta Tiana, grazie mille!


Christian Bryant è il tuo nome completo, per gli amici o nemici, come preferisci, sei solo Chris! Christian significa: che vive secondo la legge di Cristo. Personalmente non mi sembri molto tipo da seguire le regole religiose o del buon costume. Confermi o smentisci?
Il mio nome completo in realtà è Christian Joseph Bryant, gli amici possono chiamarmi Chris, i nemici, non faranno mai in tempo a chiamarmi. Seguo delle regole, le regole di lealtà verso gli amici, le regole verso la famiglia, le norme con cui è regolata la società civile. Cosa strana, seguo anche alcune regole religiose, non tutte, alcune sono decisamente troppo impegnative per me. Ma se parliamo di lotta al vampirismo, be’, in quel caso non conosco nessuna regola. Agisco nella completa anarchia il più delle volte. Spesso, però, sono costretto dalle regole della Corporazione dei cacciatori, di cui faccio parte, a starmene buono ed evitare di mozzare teste senza prima fare domande. Sì, sono quel tipo: prima sparo, poi ti chiedo: ma come? non potevo? Ormai è andata.

Ti piace uccidere e torturare le tue prede. Quale pratica preferisci?
Mi chiedi se mi piace uccidere? Ti rispondo che sì, uccidere mi piace molto. È parte della mia natura, sono un predatore. È istinto di sopravvivenza, mi scorre nel sangue la voglia di uccidere. Torturare lo trovo divertente, è il mio modo di giocare con le prede prima di finirle. Se guardi i documentari sugli animali, scoprirai che molti predatori in natura lo fanno. E io sono un animale, quindi se tanto mi dà tanto… Non ho una pratica preferita, mi piace variare a seconda di chi ho di fronte.

La tua arma prediletta per eliminare i vampiri?
Le mani. Adoro sentire il loro collo che si spezza sotto le dita. Dopodiché, un bel taglio con il mio fidato coltello da caccia e un sorriso alla testa penzolante. Questo in forma umana, quando sono un licantropo invece, l’arma letale è il morso. Quelle bestiacce hanno un saporaccio, ma sentire la loro carne sotto i denti fa di me un lupo felice.

Odi tanto la razza avversaria, prima di tutto perché sei un cacciatore e poi perché sei un licantropo. Nonostante questo tuo ostile sentimento, ti diletti in rapporti intimi, appaganti e soprattutto occasionali con le signore vampire. Non è un controsenso?
Non è affatto un controsenso. Usarle è un modo per ferirle e nello stesso tempo io ci godo. Due volte. Unisco l’utile al dilettevole.

Cosa ti fa eccitare nelle vampire che si concedono a te?
Il fatto che sono vampire e che per una buona scopata non guardano in faccia nessuno?  Questo mi fa eccitare. Inoltre mi piace farmi mordere da loro. Sì, lo so, fa molto Christian Grey, ma non abbiamo forse tutti le nostre scomode perversioni?

L’odore femminile che irradiano le donne eccitate alla tua presenza causa un cambiamento fisico in te? Se hai orecchie per intendere…
Tesoro, guarda più in basso e capirai che tipo di cambiamento scatenano in me.

Hai avuto una storia di sesso con la cacciatrice Sophia Holloway, semplice umana. Per uno come te abituato a prestazioni al limite, cosa ti spingeva a frequentare intimamente una donna della razza più fragile del pianeta? 
Sophia mi assomiglia per molti aspetti: è folle. Ma ad unirci è stata la sofferenza che entrambi, chi per un motivo, chi per un altro, abbiamo condiviso. È sempre stata la sola a capirmi, c’era sempre quando avevo bisogno di lei, è stata dietro ai miei malumori senza battere ciglio ed era brava a letto. Mi sembrano tutte valide ragioni, non credi?

Quale attività sessuale ti fa eccitare di più?
Il sesso in generale mi fa eccitare, ma se vogliamo scendere nei particolari, mi piace fare l’amore all’aperto, o sul pavimento o su un muro, insomma, su qualsiasi superficie rigida che mi permetta di manifestare al meglio la mia fame, se così vogliamo definirla. Va bene anche un letto, ma in alcuni casi, quando mi sono ritrovato a fare sesso con alcune vampire, non ha retto. Non sto dicendo che sono un amante fuori dall’ordinario, dico solo che tenere a freno un licantropo in quelle occasioni è come ordinare a uno tsunami di fermarsi. Io non mi fermo. Quasi mai.

Essere scaricato non credo ti piaccia, soprattutto se a lasciarti senza appagamento è una donna che preferisce un vampiro a te. Sii onesto con i nostri lettori, hai davvero accettato questa nuova condizione della tua amica cacciatrice?
Vuoi la verità? Mi rode, già. Considerato soprattutto chi è il vampiro in questione. D’altra parte è vero che gli opposti si attraggono, e non c’è nessuno di più opposto di Lance per Sophia. Insomma, sono come il giorno e la notte. Lui tutto perfettino, educatino, damerino, rompicoglioni, sembra venuto fuori da un romanzo di Oscar Wilde. Non è più “L’importanza di chiamarsi Ernest”, qui è “L’importanza di chiamarsi Lance.” Se la tira da qui al Burundi la sanguisuga dei miei stivali. Mentre lei è maleducata, sopra le righe, delicata come un elefante in una cristalleria, eppure si è fatta abbindolare da quel dandy da strapazzo. “Cevto mia cava Sophia, sono il vampivo adatto pev te!” Non ci tengo a fingere che mi stia simpatico, per me è una testa di cazzo. Perdonami, se fossi stato Lance avrei detto testa di cavolo, ma non sono lui. Ha fatto soffrire in maniera indicibile Sophia, e solo per questo gli avrei strappato le palle. Quando lei lo ha lasciato avrei dovuto farmi sotto, soprattutto considerato che lui per consolarsi si è scopato mezza popolazione femminile londinese. Non farei fatica a credere che George Louis Alexander alias royal baby, sia figlio suo, piuttosto che di William. Tra me e Sophia non c’è complicità romantica, non avrebbe funzionato comunque, però, avrei goduto tanto nel portargliela via, questo è sicuro. Si capisce che Lance mi sta sulle palle?

Quando hai forma umana sei particolarmente villoso, oppure diventi peloso solo dopo che ti sei tramutato in un lupacchiotto?
In forma umana sono villoso come qualunque altro uomo che non si depila. La mia forma animale si divide in tre fasi, la prima è quella in cui i miei muscoli diventano più grossi, mi spuntano artigli e zanne e gli occhi diventano ambrati, ma niente peli superflui, questa è quella che noi licantropi definiamo forma Lican, una via di mezzo fra la forma umana e il licantropo, poi c’è la forma animale, nel senso che sono in grado di prendere le sembianze di un lupo vero e proprio, vale a dire, pelo, quattro zampe, orecchie a punta e tutto il resto, infine c’è la forma bestiale, quella in cui si manifesta il licantropo. Non è bello da vedersi, è un essere spaventoso, alto oltre i due metri, il muso allungato, zanne aguzze, occhi iniettati di sangue, artigli in grado di recidere il metallo, pelo, molto pelo, ma cammina comunque su due zampe. Sconsiglio vivamente di frequentarlo un tipo simile.

Ti ritieni sexy e irresistibile?
Sono le donne a trovarmi sexy e irresistibile, di conseguenza so di esserlo. Comunque, guardarmi allo specchio mi piace molto.

Preferisci donare piacere con un rapporto orale o riceverlo?
Potrei dirti che mi piace donarlo e guadagnare così un sacco di punti, ma dato che di guadagnare punti non mi è mai importato molto, ti dirò la nuda e cruda verità, quella che poi riguarda ogni essere maschile su due o quattro zampe esistente su questa Terra: mi piace riceverlo e mi piace un sacco.

Il sesso e la violenza sono due cardini della tua esistenza. Miscelarli assieme ti è cosa gradita?
Mi piace il sesso forte, estremo, fuori dai canoni, la violenza no, con il sesso no. Lo renderebbe vile e seppure io non sono un santo, non sono quel genere di uomo. 

Riesci sempre a soddisfare le tue compagne di letto? Mai capitato di fare… un buco a vuoto?
Cielo, dovrei fare un sondaggio e chiedere quante hanno finto un orgasmo mentre facevano l’amore con me. Puoi chiedere a Sophia, so che la conosci. Comunque, tornando alla tua domanda, se ricordo bene sì, ho fatto cilecca una volta. La mia prima volta. Ero quello che nella mia comunità chiamano cucciolo. Avevo sedici anni e non ero ancora stato con una ragazza. Mio fratello maggiore Kirian, una sera decise che era arrivato per me il momento di dare sfogo all’animale, e mi presentò la sorella dell’allora sua ragazza. Una sventola come poche, aveva due tette che mi ci sarei tuffato dentro, un sedere che mi sculettava in faccia mentre camminava davanti a me e che sembrava invitarmi alle più sordide attività. Kirian mi aveva già fatto vedere un sacco di porno che alimentavano pericolosamente la mia fantasia. Dopo un paio di appuntamenti in cui non avevo fatto altro che sbavare, venne il momento in cui ci trovammo da soli in macchina. Ero così eccitato che non riuscivo a nascondere… be’ hai capito. Fu lei a prendere l’iniziativa e quando fummo completamente nudi, tutta la mia baldanza si sgonfiò come un palloncino. Ansia da prestazione. Avevo paura che non appena mi avesse toccato, la festa sarebbe finita. Lei fu gentile, mi rassicurò, mi disse che poteva capitare, e piano piano, una carezza dopo l’altra, risvegliò la Baldanza. Quando tornammo a casa, ero un uomo. Cazzo se lo ero.

Meglio mordere o leccare?
Leccare. 

Boxer o slip?
Boxer.

Doccia o vasca da bagno?
Entrambe si prestano benissimo a del buon sesso. Oh ma forse tu intendevi per lavarsi? Allora doccia.

Mai pensato di essere in torto a comportarti come un selvaggio assassino fuori controllo?
No. Quelli che ammazzo sono più in torto e assassini fuori controllo, di me.

Il tuo migliore amico?
Sophia.

C’è uno scopo ultimo per cui daresti la tua vita?
Gli amici, senza ombra di dubbio.

Quando eri bambino sognavi di diventare…
Ingegnere meccanico. Ho studiato alla Boston University e mi sono laureato in ingegneria meccanica con un paio d’anni di anticipo, poi la vita ha scelto un’altra strada per me, ma costruire marchingegni e trappole per vampiro è la mia passione.

Come ti mantieni sempre in forma?
Tante proteine, qualche flessione, tanta caccia.

Il tuo cibo preferito?
Non sono vegetariano. Chiedo scusa per chi lo è, ma a me piace la carne.
Se ti invitassi fuori a cena, accetteresti?
E me lo chiedi? Certo che sì. E se ti invitassi io?

Dopo la cena mi farebbe piacere intrattenermi insieme a te. Dimmi, dove mi porteresti?
Se ti dico a casa mia, penseresti che corro troppo?

Grazie Chris per la tua disponibilità e mi auguro che i nostri rapporti possano farsi più intimi. Ho una passione per gli uomini che si trasformano in lupi… prima di congedarti un’ultima domanda: se ti fosse concesso rinascere in una vita nuova, vorresti essere ancora quello che sei oppure cambieresti il tuo destino di licantropo?
Non cambierei mai quello che sono, per niente e per nessuno al mondo, Mi amo troppo, dannazione.
Grazie a te Eilan, è stato un piacere chiacchierare con te, comunque, per quella cena, se mi lasci il tuo numero…

Certo Chris che ti lascio il mio numero, non vedo l'ora di godere della tua compagnia.


Mi auguro che questo spassoso ed erotico gioco sia stato di vostro gradimento, personalmente non vedo l'ora di poter leggere GREY SHADOW.

Per tutti quelli che ancora non conoscono questa bella saga ricordo le mie opinioni qui:










© 2016 - 2012 Storie di notti senza luna di Eilan Moon.

All Rights Reserved. Tutti i diritti riservati.
Licenza Creative Commons Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia. La distribuzione del materiale presente su questo blog è vietata senza previa autorizzazione dell'autrice. Per questo scopo potete contattarla attraverso il modulo di contatto. Tutte le immagini presenti sul blog sono state reperite nel web e successivamente rielaborate, qualora l'utilizzo delle suddette violasse un qualsiasi copyright siete pregati di farcelo sapere al fine di rimuoverle immediatamente.
Grafica creata da Eilan Moon. Powered by Blogger.