TITOLO : INSURGENT AUTORE : VERONICA ROTH EDITORE:   DE AGOSTINI PAGINE : 512 PREZZO : 14,90€ (disponibile anche in digitale) SINOSSI...

recensione: INSURGENT



TITOLO: INSURGENT
AUTORE: VERONICA ROTH
EDITORE: DE AGOSTINI
PAGINE: 512
PREZZO: 14,90€ (disponibile anche in digitale)
SINOSSI UFFICIALE:
Una scelta può cambiare il destino di una persona... o annientarlo del tutto. Ma qualsiasi essa sia, le conseguenze vanno affrontate. Mentre il mondo attorno a lei sta crollando, Tris cerca disperatamente di salvare tutti quelli che ama e se stessa, e di venire a patti con il dolore per la perdita dei suoi genitori e con l'orrore per quello che è stata costretta a fare. La sua iniziazione avrebbe dovuto concludersi con una cerimonia per celebrare il proprio ingresso nella fazione degli Intrepidi, ma invece di festeggiare la ragazza si è ritrovata coinvolta in un conflitto più grande di lei... Ora che la guerra tra le fazioni incombe e segreti inconfessabili riemergono dal passato, Tris deve decidere da che parte stare e abbracciare completamente il suo lato divergente, anche se questo potrebbe costarle più di quanto sia pronta a sacrificare.

LA MIA OPINIONE:

Veronica Roth ha superato se stessa nel secondo capitolo della saga Divergent. Colpi di scena, violenza psicologica e fisica, amore, lealtà, tradimenti, bugie, il legame famigliare, le debolezze umane ma anche la forza delle convinzioni, alleanze difficili da accettare, tutto questo è Insurgent. Se Divergent mi aveva scaldato il sangue facendomelo ribollire, Insurgent mi ha bruciata viva, divampando con le sue fiamme nella mia anima, un romanzo che non si può evitare di amare. I protagonisti riescono a colpirti al cuore come pochi altri e non puoi dimenticarli. Tris Prior diventa sempre più matura, forte e intrepida ma anche dotata di un'umanità sfumata e a tratti più piena e valorizzata, mentre in altri momenti sembra estraniarsi dal conflitto esterno per alimentare quello che le dilania la personalità, dopo aver perduto la sua famiglia e aver ucciso uno dei suoi amici. La guerra incombe e le fazioni sembrano allontanarsi l'una dall'altra sempre di più.
La verità ribolle per venire alla luce e Tris farà di tutto, anche mentire al ragazzo che ama -e che tutte le lettrici adorano- per riuscire a realizzare lo scopo per cui i suoi genitori sono morti. Niente e nessuno può fermarla. Sono costretta ad ammettere che in alcune occasioni il suo atteggiamento orgoglioso nei confronti di Tobias mi ha stizzita, perché il personaggio di Four è carismatico, forte, deciso e intelligente ma quando si tratta di Tris lui diventa protettivo e innamorato, di una dolcezza che farebbe sciogliere anche una pietra calcarea, ma non la nostra protagonista, che quando prende una decisione la porta a termine contro il ragionamento più logico e tutto sommato, arrivando al termine del romanzo, ci dimostra di non aver sbagliato.
Lo stile dell'autrice, che alle prime pagine di Divergent avevo odiato, mi ha poi conquistata e ora non potrei immaginare un altro metodo di narrazione per la storia umana di questo mondo distopico che non può che travolgerci tutti. Una realtà fantasiosa ma al tempo stesso terribilmente reale e che fa riflette, se non ci si sofferma esclusivamente alla vita della famiglia Prior e di tutti i personaggi che le fanno da contorno -che poi tanto da contorno non sono perché ci si rende perfettamente conto che se anche ne mancasse uno solo la storia non sarebbe bella come è in realta-. Il finale  non è un finale, ovviamente e come è tipico di questa autrice. Ci lascia a bocca aperta e con il desiderio incontrollabile di saper cosa avverrà ora. E chi lo può immaginare? Veronica Roth è una maestra in questo, le apparenze ingannano e non possiamo nemmeno ipotizzare come si scioglieranno le vicissitudini dopo l'ultimo capitolo di Insurgent. Beatrice è davvero un'insorta, prima contro gli Eruditi, contro il suo nemico naturale rappresentato da Jeanine Matthews, poi insorgerà anche contro la sua stessa fazione, gli Intrepidi, e contro le alleanze che si stringeranno nel proseguimento della lettura. Questa sua natura, prima di  divergente e poi di insorta la rendono davvero unica e speciale anche agli occhi di Quattro, che sebbene non sempre condivida le sue opinioni o il suo modo di agire, alla fine non smette di amarla e imparerà a fidarsi di lei e delle sue decisioni in modo assoluto. Tutti i personaggi sono caratterizzati alla perfezione e la trama lascia senza fiato in attesa dell'ultimo capitolo della saga, speriamo solo che Veronica Roth non ci lasci in apnea troppo a lungo, rischia di farci morire soffocati.

 GIUDIZIO COMPLESSIVO:












© 2017 - 2012 Storie di notti senza luna di Eilan Moon.

All Rights Reserved. Tutti i diritti riservati.
Licenza Creative Commons Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia. La distribuzione del materiale presente su questo blog è vietata senza previa autorizzazione dell'autrice. Per questo scopo potete contattarla attraverso il modulo di contatto. Tutte le immagini presenti sul blog sono state reperite nel web e successivamente rielaborate, qualora l'utilizzo delle suddette violasse un qualsiasi copyright siete pregati di farcelo sapere al fine di rimuoverle immediatamente.
Grafica creata da Eilan Moon. Powered by Blogger.