Carissime fans di Amabile Giusti abbiamo le risposte alle vostre folli domande! Devo proprio dirvi che avete fatto un ottimo lavoro! ...

AMABILE GIUSTI -DALLA LUNA CON FOLLIA-




Carissime fans di Amabile Giusti abbiamo le risposte alle vostre folli domande! Devo proprio dirvi che avete fatto un ottimo lavoro! Amabile si è divertita molto a leggere e rispondere ai quesiti pazzerelli che le abbiamo inviato e io sono felice di questo nostro piccolo successo.
Lo so che state morendo dalla voglia di leggere le sue risposte e di aver davanti allo schermo del vostro pc il tanto sospirato brano inedito di Odyssea due. Dato che la vostra cara Eilan è cattivella e le piace tenervi tutte sulle spine, ho deciso di dividere i regali; stasera leggerete le domande collettive e le magnifiche risposte della nostra cara Amabile. Domani avrete l'altro bocconcino succulento che è il brano che state sognando dall'inizio della gara.
Vi anticipo che Amabile ha scelto come vincitrice del contest ilacaxa91 con la sua domanda che alla nostra autrice è piaciuta perché particolarmente riflessiva e ha toccato un tasto importante per lei.
ilacaxa91 ha scelto come protagonista del brano regalo la nostra eroina Odyssea, in particolare ha richiesto un pezzo in cui sapere di più sullo svolgimento del rapporto tra Odyssea e il fascinoso Jacko. Ora sapete quale bel regalo vi aspetta.
Un ringraziamento speciale a Jenny la cui domanda è quella che Amabile ha giudicato la più folle e divertente di tutte!

p.s. le domande sono inserite in ordine di iscrizione al contest.

Divisori by Follettarosa


Lara
Dato che Amabile ama gli anime e i manga se lei, Odysssea, Jacko e Squartavene fossero i protagonisti di uno degli anime anni '80 (sai robot componibile e maghette) quale sarebbero?
Odyssea sarebbe un po’ Bia e un po’ Peline, Jacko sicuramente Terence e Capitan Harlock. Squartavene non riesco a identificarlo con nessun cattivo nello specifico. Dico solo che neppure lui è un cattivo assoluto, anche lui, andando avanti nella storia e scoprendone il passato, rivelerà, se non delle giustificazioni, almeno delle motivazioni per il suo precipitare nel male.  E io... io sono io, temo di non avere nulla delle mitiche eroine dei fumetti di quegli anni: loro erano toste, determinate, bellissime, io sono una burbera quasi vecchietta senza boccoli biondi, dopo essere stata una burbera ragazzetta senza boccoli biondi, tenacemente zitellona, talvolta timida fino alla scontrosità, con una vita niente affatto avventurosa, e in quanto a pessimismo, Leopardi è venuto a scuola da me! 
Divisori by Follettarosa


Glinda Izabel
Dolcissima Amabile, da Calabrese D.O.C come te, non posso che chiederti: dopo Cuore Nero, in cui hai scritto di vampiri francesi che abitano a Palmi, dobbiamo aspettarci qualche altra sorpresa per il futuro? Ambienterai ancora storie paranormali in Calabria? Non so, una storia su dei licantropi silani o delle fate che popolano i boschi dell'Aspro Monte, magari...Bacioni
Perché no?  Ti dirò che l’idea dei licantropi in Sila già mi aveva sfiorato i pensieri, avevo anche pensato a una trama e un luogo preciso che facesse da location, ma poi l’ho accantonata. Ho nel cassetto invece una storia non fantasy, sempre ambientata in Calabria, piena di mostri, ma di altro tipo: mostri reali, mostri quotidiani, ben più pericolosi di un vampiro o di un lupo mannaro.

Divisori by Follettarosa


Jenny
Le dita e le unghie dei piedi di jacko... sono ben curati e a posto oppure hanno qualche strana anomalia? Magari qualche tallone di Achille... qualche fungo... qualche dito in meno?
Jacko con i funghi alle dita dei piedi? Sarei una pazza se andassi a creare un personaggio romanzesco, che è l’incarnazione del mio uomo ideale, capelli lunghi, modi ribelli, sensualità come se piovesse, ma anche grande coraggio e spirito di sacrificio, e gli appioppassi una micosi all’alluce! No no, i piedi di Jacko sono sani, cinque dita ciascuno, senza difetti. Bastano le cicatrici sul viso e sull’addome a renderlo un po’ meno perfetto, il resto non ha nulla che non vada, anzi ;)

Divisori by Follettarosa


Smarty s
In Odyssea abbiamo conosciuto gli insetti- incubo, insetti che una volta punta una persona si nutrono delle sue paure mostrandole una realtà completamente diversa. Se purtroppo fossi punta da questo insetto quale terribile realtà ti mostrerebbe?
Poiché la mia paura più grande è quella di perdere le persone a me care, i miei adorati cagnetti, e la capacità di scrivere, credo che se un insetto-incubo mi pungesse mi mostrerebbe una versione di me completamente sola, senza nessuno che mi ama, senza un cucciolo che mi fa le feste, e con il cervello ormai del tutto incapace di inventare, privo di idee, piatto come un foglio e atrofizzato, mentre la solitudine mi consuma l’anima.

Divisori by Follettarosa


Artemysia
Che tipo di reggiseno porta Odyssea? push-up x aumentare il volume del seno o un reggiseno tipo sportivo x combattere i suoi nemici in maniera più libera?
In verità Odyssea è talmente magrolina – e talmente giovane- da non necessitare di alcun sostegno. Ma siccome vuole illudersi d’avere qualcosa da quelle parti, li indossa lo stesso, semplici, bianchi, niente affatto seducenti. Più avanti, nella storia, crescerà, imparerà a volersi più bene, e si regalerà qualche capo meno austero, più civettuolo, ma per il momento la sua biancheria farebbe a gara con quella di una suora.

Divisori by Follettarosa


Barbara Maldera 
Che contraccettivi usano nel mondo magico?
Quelli che si usano nel mondo-altrove. La magia è d’aiuto in tante cose della vita quotidiana, e i poteri permettono eventi ben più straordinari degli incantesimi, ma non si spingono fino a influire sulla creazione della vita, così come non potrebbero impedire la morte. Dunque, per evitare gravidanze indesiderate, inutile contare sulla magia, meglio dotarsi di altri sistemi. Diciamo che la magia influirà magari sul modo di usarli, ecco (non fatemi dire di più) :-)

Divisori by Follettarosa


ilacaxa91
Jacko sin dal primo incontro con Odyssea ha pensato che lei fosse una ragazzina e forse anche un po' impicciona x tutte le domande che gli poneva. perché allora gli ha permesso di vedere, mostrandogli la cicatrice che ha sul volto nascosta dai capelli? C'è stato qualcosa che l’ha spinto da lei fin dal primo istante come una calamita di amore, passione e confronto? Grazie ragazze x tutto! xxila!
Jacko è stato fin da subito attratto da Odyssea. La nostra Ody ha voluto conoscerlo, senza essere fuorviata da pettegolezzi o pregiudizi, e lui questo lo ha capito subito. Di solito le ragazze lo frequentano solo per finire in posizione orizzontale e chi s’è visto, s’è visto, e la gente in generale lo tiene lontano e lo disprezza. Che questa ragazza dall’aria innocente - che aveva già conosciuto quando era bambina, non dimentichiamo che Ody è andata via da Wizzieville quando aveva quattro anni, e lui ne aveva dieci – gli si sia avvicinata, sospesa tra la timidezza e il coraggio, e lo abbia tempestato di domande nonostante fosse paonazza per l’agitazione, lo ha incuriosito molto. Tuttavia, abituato a essere denigrato da tutti, nel mostrarle le proprie cicatrici ha voluto quasi, inconsciamente, avvertirla. Come a dirle: ehi ragazzina, le ferite che ho addosso corrispondono alle ferite che ho dentro, non avvicinarti se non vuoi farti male anche tu.

Divisori by Follettarosa


Consuelo Cedioli
Ad Amabile vorrei chiedere: La dichiarazione di Jacko a fine libro, non ti fa venire voglia di tirargli un pugno in bocca? Perché io lo avrei fatto... :))
In molti me l’hanno chiesto: ma Jacko non ti fa venire voglia di ammazzarlo quando fa questo, quando dice quello? La mia risposta è nooooo! Jacko ha sempre le sue ragioni, giuste o sbagliate che siano, per comportarsi in un certo modo, non lo fa per egoismo o superficialità, c’è ancora tanto da scoprire su di lui. Fidatevi se vi dico che il ragazzo vorrebbe, vorrebbe, vorrebbe, ma rimane un passo indietro per motivi che ai suoi occhi sono importantissimi, e che si sveleranno andando avanti nella storia. Non è solo il timore della giovane età di Odyssea e della sua inesperienza- che pure lo trattengono molto- c’è qualcosa di più.

Divisori by Follettarosa


Cucciola lunare
Nonna  Augusta porta la dentiera? e se sì sono di quelle che la sera infili nella confezione di plastica vicino al letto?
Augusta non è così anziana da avere bisogno di una dentiera, avrà poco più di sessanta anni. In ogni caso, la magia può servire a risolvere piccoli impicci di questo tipo, creando impianti perfetti per chi li desidera, dunque niente dentiere nei bicchieri! :-)

Divisori by Follettarosa


Kecca 
Ciao, premetto che quando devo mettere in moto la fantasia, nonostante tutti i libri che leggo, nel mio cervello si crea sempre il vuoto... quindi mi scuso per la banalità della domanda ma è una cosa che mi ha sempre incuriosita: quando scrivi una storia da cosa ti fai ispirare x scegliere i nomi dei personaggi? Squartavene x esempio... come ti è venuto?
I nomi dei personaggi mi vengono in modo assolutamente spontaneo, quasi magico. Un secondo prima non so come si chiamano, e un secondo dopo ecco che sono battezzati. In generale, comunque, c’è sempre qualche riferimento al personaggio, al suo carattere o a qualche tratto che lo caratterizza. Il cognome dei Mou, ad esempio, vuol far pensare a qualcosa di morbido e dolce, lezioso perfino, come Lindia. Perfino Blanca, la madre, ha un nome che evoca qualcosa del suo modo d’essere: bianca e austera, bianca e asettica. Augusta è un nome da imperatore, da condottiero: infatti la nonna è un personaggio saggio e forte al quale fare sempre riferimento. Grace è un nome più dolce, da principessa sfortunata: la mamma di Odyssea è molto fragile, e le sventure non le stanno certo lontane. Squartavene fa riferimento alla sua sete di sangue, ma non in senso stretto, per quanto in qualche periodo si nutrisse come un vampiro. In realtà questo nome è più simbolico: allude alla sua fame di morte. Il suo vero nome, però, è un altro: Angus Ziggart, un nome dal sapore antico, una A e una Z, l’inizio e la fine.

Divisori by Follettarosa


Ancella
Ciao Amabile! Ecco la mia domanda: "In un lontano mondo futuro non esiste più la razza umana, ma solo ibridi creati dall'unione di DNA umano e DNA animale. Ogni creatura, quindi ha la testa di un animale e il corpo di un uomo. Ora, mettiamo il caso che tutti i personaggi di Odyssea facciano parte di questo strano mondo. Le teste di quali animali assoceresti ai protagonisti della tua storia e perché?"
Possono anche essere creature mitologiche? Odyssea avrebbe la tesa di un unicorno, innocente e combattiva come quegli splendidi animali. Jacko quella di un cavallo, oppure, sarebbe lui stesso, interamente, un centauro. Lindia sarebbe una farfalla, ma una farfalla con due piccoli pungiglioni nascosti nelle bellissime ali.  Joyce sarebbe un polpo, Grace un coniglietto, Augusta una volpe.

Divisori by Follettarosa


SimonaN73
Ciao Amabile, ho scoperto il tuo libro dal blog della dolce Eilan e l’ho proprio divorato devo leggere anche l’altro tuo fantasy cuore nero. La domanda deve essere folle io ne avrei tante serie. Una è pochino, pochino, scema e quindi eccomi qui che te la dico. Le donne di Wizzieville si depilano le gambe con le cerette oppure usano la magia?
Nel mondo-altrove c’è chi sa fare le cose e chi non le sa fare, e lo stesso accade a Wizzieville. Chi sa usare un incantesimo adatto, userà quello per semplificarsi la vita e soffrire meno. Le più imbranate faranno meglio a evitarlo! Non si sa mai, invece di togliere i peli, si portano via un dito, un ginocchio o un pezzo di naso, pronunciando la formula sbagliata!

Divisori by Follettarosa

Damiana Cioffi
Oltre al fatto che spero Amabile faccia luce sull'intimo di Jacko :D la domanda è: Se Odyssea avesse incontrato Jacko nel mondo reale fuori da Wizzerville avrebbe avuto il coraggio di affrontarlo e conoscerlo così come ha fatto in questo primo libro? O sarebbe stata una Odyssea diversa? Ovvio spero in una risposta che non sia solo un semplice sì o no!
Credo che nel mondo-altrove sarebbe stato più difficile per lei avvicinarlo e parlargli, a causa della sua cronica timidezza. Considerato il destino che li accomuna, tuttavia, avrebbe trovato comunque il modo per conoscerlo. Contro il fato c’è ben poco da fare, e Squartavene lo sa, per questo cerca ogni volta un sistema nuovo, più subdolo e perfetto, per impedire che il futuro si realizzi. Speriamo non ci riesca, anche se il tipo è coriaceo e maleficamente geniale :-)

Divisori by Follettarosa


Martina Rangone
Io sono curiosa di sapere se il nostro Jacko è ancora vergine oppure se ha già dato e con chi?
Jacko non è più vergine da un bel po’ di tempo. Era poco più di un ragazzino (quattrodici anni) quando l’ha fatto per la prima volta. La ragazza con cui ha avuto la sua prima esperienza si chiamava Nelly ed era sua coetanea. Ora lei non vive più a Wizzieville, si è trasferita nel mondo-altrove per motivi di studio ma ahimè tornerà, e sarà una spina nel fianco per Odyssea.

Divisori by Follettarosa


Eilan Moon
Una notte di Luna Piena Dio parla ad Amabile Giusti e le anticipa che il giorno del giudizio è prossimo e suo compito sarà scegliere cinque coppie di personaggi della letteratura mondiale di qualsiasi epoca a cui egli darà vita per ripopolare il pianeta dopo la distruzione della razza umana. Quali saranno i dieci fortunati protagonisti della nuova vita sulla Terra?
Elizabeth Bennet e Fitzwilliam Darcy di Orgoglio e Pregiudizio. Jane Eyre e Edward Rochester di Jane Eyre. Penelope e Ulisse dell’Odissea. Ellen Olenska e Newland Archer de L’età dell’innocenza. Miss Kenton e Stevens di Quel che resta del giorno.

Divisori by Follettarosa


E ora una bellissima sorpresa! la risposta alla domanda tormentone che ha scatenato discussioni infinite e risate a crepapelle! Lo so che morite dalla curiosità di sapere cosa indossa il super figo Jacko sotto i pantaloni, porterà gli slip o i boxer?
Soltanto la nostra Amabile lo sa e lei ha deciso di renderci partecipi di questo piccolo segreto intimo di Jacko. Allora tenetevi salde alle vostre sedie e preparate i fazzolettini per asciugare la bavetta che inizierà presto a scendervi dalla bocca... 

A proposito dell’intimo di Jacko, vi rivelo che quando va a cavallo lo porta eccome. Dai, sarebbe molto scomodo oltre che poco igienico altrimenti eheheheheheheheh.
Spesso ne fa a meno, ma quando lo indossa si tratta di quei boxer di maglina, aderenti, corti, non quegli orrendi mutandoni larghi e mosci. Mi spiego?


Ringrazio tutte le ragazze che hanno partecipato all'intervista collettiva e vi confermo che prestissimo avrete il vostro segnalibro del blog a casa. Sono un po' indietro con i lavori ma arriverà! Mi auguro tanto che questa iniziativa vi abbia fatto divertire tanto e che vi sia in generale piaciuta. Al prossimo post per il brano inedito che tanto state aspettando!




BRANO INEDITO DI ODYSSEA
recensione ODYSSEA OLTRE IL VARCO INCANTATO
intervista AMABILE GIUSTI






© 2017 - 2012 Storie di notti senza luna di Eilan Moon.

All Rights Reserved. Tutti i diritti riservati.
Licenza Creative Commons Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia. La distribuzione del materiale presente su questo blog è vietata senza previa autorizzazione dell'autrice. Per questo scopo potete contattarla attraverso il modulo di contatto. Tutte le immagini presenti sul blog sono state reperite nel web e successivamente rielaborate, qualora l'utilizzo delle suddette violasse un qualsiasi copyright siete pregati di farcelo sapere al fine di rimuoverle immediatamente.
Grafica creata da Eilan Moon. Powered by Blogger.