TITOLO ITALIANO : MARKED AUTORE :  P.C. & KRISTIN CAST EDITORE:   EDITRICE NORD   TRADUZIONE:  VILLA E. PAGINE : 333 PREZZO : 16...

recensione: MARKED


TITOLO ITALIANO: MARKED
AUTOREP.C. & KRISTIN CAST
EDITORE: EDITRICE NORD 
TRADUZIONE: VILLA E.
PAGINE: 333
PREZZO: 16,50€
SINOSSI UFFICIALE:
Mi chiamo Zoey, ho sedici anni, una madre apprensiva, un patrigno scostante e una sorella maggiore tutta perfettina. E per lungo tempo sono stata convinta che questi fossero i miei problemi. Mi sbagliavo. Perché un giorno ho ricevuto il Marchio: una mezzaluna blu tatuata sulla fronte. E tutto è cambiato. Dovete sapere che il Marchio è la prima tappa per diventare un vampiro. La successiva è entrare nella Casa della Notte, una scuola dove s’impara a controllare i propri poteri e ad affrontare la delicatissima fase della Trasformazione. Cosa succede, allora? Alternativa uno: mi trasformo in vampiro, cioè divento più che umana; più forte, più intelligente, più dotata. Alternativa due: il mio corpo rifiuta la Trasformazione e io muoio. Per sempre. Ma neppure questo è il mio problema più grosso. Oh, no. Il fatto è che il mio Marchio è diverso da quello degli altri, è il segno di capacità incredibili per una ragazza della mia età, e ciò non aiuta a farmi nuovi amici. Senza contare che Afrodite, la presidentessa delle Figlie Oscure, il club più esclusivo della scuola, non ha preso molto bene la mia «superiorità». Insomma mi odia. Talvolta vorrei tornare indietro, ma non posso. Anche perché qui, nella Casa della Notte, sta succedendo qualcosa di profondamente sbagliato e pericoloso. E io sono l’unica che possa fermarlo.

LA MIA OPINIONE:

Primo romanzo della saga La Casa della Notte, "Marked" è una storia adolescenziale e sicuramente dal target giovanile che però è piaciuta anche a me nonostante non sia più una ragazzina. In questo romanzo la protagonista è Zoey, una ragazza la cui vita cambia radicalmente dopo aver ricevuto il marchio di appartenenza alla razza dei vampiri. Non è la solita storia di amore e sangue che accomuna il genere, ci sono diverse novità ad esempio le autrici hanno deciso di miscelare bene il tema vampiro con le tradizioni degli indiani d'America e del paganesimo, i vampiri di questo romanzo non devono essere morsi per trasformarsi ma vengono marchiati e lentamente subiscono la trasformazione anche se alcuni di loro non riescono a superarla e sono destinati a morire, queste creature della notte sono riconoscibili grazie a tatuaggi magici sulla loro pelle ma elemento innovativo che mi è particolarmente piaciuto è quello rappresentato dagli incantesimi pronunciati nei rituali delle Figlie e Figli Oscuri perché sono ben curati e realistici tanto che mi è sembrato di entrare in un luogo magico come Avalon e le sue mistiche nebbie. I personaggi sono tutti molto credibili e non è difficile affezionarsi a loro, alla loro voglia di vivere tipica degli adolescenti, agli amori corrisposti e non, alle rivalità e al coraggio con il quale affrontano le nuove sfide e le nuove responsabilità. Tutti gli avvenimenti si svolgono in una scuola speciale per giovani vampiri gestita dalla bellissima e particolarmente premurosa Neferet. La vita alla scuola però non sarà tutta rose e fiori. Qualcosa di malefico e oscuro si annida per i corridoi e Zoey è la prescelta per porre fine, oppure semplicemente per svelare, cosa si cela all'ombra della luce nella quale viene accolta la nostra eroina.
I dialoghi sono fantastici perché esprimono al cento per cento le menti caotiche dei ragazzi di oggi. La protagonista creerà attorno a sé una sua speciale Scooby Gang che la aiuterà ad affrontare le imprese che la attendono. Le autrici creano uno spazio magico e mistico intorno alle vicende di questa giovane eroina dalle origini cherokee e prediletta della dea Nyx con una tale semplicità di scrittura che le pagine del romanzo volano via leggere e lasciando il lettore quasi deluso di aver già terminato la prima avventura della novizia più dotata della storia di Tulsa e del mondo fantasy ideato da P. C. e Kristin Cast. I colpi di scena saranno numerosi e vi terranno sul filo del rasoio per tutta la durata della lettura, le domande e i misteri non verranno svelati ora quindi preparatevi a rimanere sulle spine. Consiglio il romanzo sopratutto alle lettrici e ai lettori giovanissimi -l'ho prestato a mia nipote di quindici anni e ne è stata entusiasta- ma anche semplicemente agli amanti dei vampiri e delle storie velate di misticismo e mitologia che non disdegnano un ambiente tutto under venti.

GIUDIZIO COMPLESSIVO:












© 2016 - 2012 Storie di notti senza luna di Eilan Moon.

All Rights Reserved. Tutti i diritti riservati.
Licenza Creative Commons Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia. La distribuzione del materiale presente su questo blog è vietata senza previa autorizzazione dell'autrice. Per questo scopo potete contattarla attraverso il modulo di contatto. Tutte le immagini presenti sul blog sono state reperite nel web e successivamente rielaborate, qualora l'utilizzo delle suddette violasse un qualsiasi copyright siete pregati di farcelo sapere al fine di rimuoverle immediatamente.
Grafica creata da Eilan Moon. Powered by Blogger.