BLOG CONSIGLIATO:     THE SECRET DOOR Ancella crea "The Secret Door" nell'agosto del 2012 e decide di non ...

ANCELLA






BLOG CONSIGLIATO:  THE SECRET DOOR

Ancella crea "The Secret Door" nell'agosto del 2012 e decide di non dedicarsi esclusivamente ai libri. 
L'immagine cover del blog è semplicemente stupenda e il titolo che Ancella ha deciso di dare al blog è davvero l'incarnazione di quello che queste pagine web mostrano a tutti. La porta di cui parla il titolo è il simbolo del passaggio dalla realtà a volte dura, difficile e quotidiana al mondo interiore della fantasia che può sollevare l'anima dal peso della condizione reale in cui viviamo. Le sezioni del blog sono molto chiare e si può facilmente trovare ciò che stimola il vostro interesse nelle varie pagine dedicate. Consiglio questo blog a tutti coloro che leggono ma amano anche il cinema, la televisione, i manga e la musica. Io seguo sempre questo bel blog perché mi fornisce spunti di riflessione e anche notizie ludiche che mi permettono per un attimo di uscire dal solo mondo "Libro".
"Andai nei boschi per vivere con saggezza, vivere in profondità e succhiare tutto il midollo della vita, per sbaragliare tutto ciò che non era vita e non scoprire, in punto di morte, che non ero vissuto." 
(Henry David Thoreau) 
Ancella sottolinea nel blog questa frase affermando che è presente nel suo cuore. Da ogni immagine, ogni parola e ogni musica pubblicata sulle pagine del blog esplode questo suo essere radicata nella verità della natura in tutte le sue incarnazioni; ama gli animali e ama l'arte in tutte le sue forme. Non si può rimanere indifferenti dinnanzi a tanta bellezza di spirito. Leggerete di lei attraverso i suoi due lavori letterari e grazie alle recensioni e ai mille post che scrive con il cuore. Non c'è una rubrica più di un'altra che vi consiglio perché questo blog, a mio parere, va vissuto nella sua totalità. Volete conoscerla meglio? Si racconta illuminata dalla Luna Piena di questa splendida notte delle Storie senza Luna.

Ancella che tipo di persona è al di fuori del web?
Ciao Eilan! Innanzitutto, ti ringrazio per ospitarmi in questo tuo splendido spazio. Sono molto contenta di conversare con te e spero di non annoiare i tuoi lettori!
La tua domanda mi mette già in crisi perché di solito non sono una persona che parla apertamente di sé, più che altro le persone riescono a conoscermi attraverso le mie passioni, in particolare quando scrivo; però, è anche vero che quando mi faccio prendere dall'entusiasmo ho una bella parlantina, quindi chiedo già scusa. Su Blogger mi chiamo Ancella ma in realtà il mio nome è Monia. Sono una ragazza piena di sogni e di ideali, innamorata dell’arte e della vita, un po’ solitaria, molto riflessiva e sensibile, e, soprattutto, inguaribile romantica. Sono piena di difetti, ma cerco di ovviare a questo problema con l’ironia! Adoro gli animali, sono vegetariana e amo la natura. Mi dicono sempre che sono una rompiscatole, ma io lo prendo come un complimento! 

Quando hai deciso di creare un blog tutto tuo e soprattutto perché?
La decisione di creare un blog è stata oggetto di mie numerose riflessioni e ripensamenti. Cercando informazioni su alcuni libri, ero capitata su qualche blog letterario e ne ero rimasta colpita. Mi piaceva il fatto che molte persone condividessero la loro passione per la lettura e mi sembrava una cosa davvero meravigliosa. Ma non avevo mai pensato di aprire un blog perché sono un po’ allergica agli impegni e non volevo diventare schiava del web. Poi, però, questa estate avevo bisogno di un’attività che mi tenesse la mente occupata e, soprattutto, volevo un luogo dove incanalare la mia passione per la letteratura, per il cinema, per la musica, ecc., e, così, il giorno del mio compleanno ho pensato di farmi questo regalo. Ed è in questo modo che è nato “The Secret Door” e sono immensamente felice di aver fatto questa scelta. 


Ancella è una ragazza che legge moltissimo ma si diletta anche nella scrittura. Raccontaci delle tue due fatiche letterarie.
Ho sempre amato leggere, ma non solo. Le storie possono essere raccontate in mille modi diversi e io mi sono nutrita di questi racconti da quando ho scoperto che la fantasia e l’immaginazione possono essere un rifugio prezioso e insostituibile. Per tutta l’adolescenza quei mondi immaginari sono stati il mio nascondiglio. Avevo pensato ogni tanto di scrivere qualcosa di mio, ma alla fine rimaneva sempre un’idea astratta. Il mio grande amore è sempre stato il cinema e io volevo fare la regista, quindi mi dilettavo più in quel campo. Tuttavia, per quanto adorassi la cinematografia, le parole erano il mio rifugio e mi facevano sentire protetta. Così, alla fine del liceo, in un periodo davvero nero, ho preso carta e penna e ho iniziato a scrivere perché mi faceva sentire bene. Non era nelle mie intenzioni scrivere un romanzo, io non ci pensavo minimamente. Il mio unico obiettivo era regalarmi una vita diversa da quella che avevo.  
Il mio romanzo d’esordio “L’angelo custode” è diventato un libro per puro caso, quindi, e mi ritengo immensamente fortunata perché questo evento mi ha dato l’opportunità di entrare nel mondo della letteratura e dell’editoria e, soprattutto, di capire quanto fosse importante per me la scrittura. È un romanzo che rientra nel romance young adult con sfumature fantasy ed è stato ispirato dal bisogno di evadere dalla realtà e dal desiderio d’amore; è una storia decisamente ingenua e rivolta a lettrici giovanissime. Il mio secondo romanzo “Il Faro”, invece, è stato scritto con consapevolezza e, in un certo senso, lo ritengo la mia prima opera perché in quel caso avevo l’intenzione seria di scrivere e di dare vita a un libro. Le tematiche che affronto in questa storia sono adulte rispetto a “L’angelo custode”, lo stile è completamente diverso ed è stato ispirato dall'amore reale, non da una fantasia. “L’angelo custode” è stato un gioco, non avevo mai scritto niente in vita mia, “Il faro” è stato un progetto serio che ho portato avanti coscienziosamente.

Nel tuo blog non parli soltanto di libri ma di tutto quello che ritieni arte e che ti fa battere il cuore. Tra tutti i generi letterari e cinematografici in assoluto qual è quello senza il quale non potresti vivere? Scegli il titolo di un romanzo e quello di un film che ti hanno catturato l’anima.
Per quanto riguarda la letteratura, non potrei assolutamente fare a meno del fantasy, in ogni sua sfumatura, mentre, per quanto riguarda il cinema, sono i film drammatici quelli che amo di più e anche le pellicole d’animazione e i kolossal. In ogni caso, sia che si tratti di libri o di film, c’è un elemento che non può mancare: l’amore. Datemi una grande e tormentata storia d’amore e sarò felice!
La seconda richiesta mi mette un po’ in difficoltà! Vediamo … il romanzo che mi ha catturato l’anima… te ne dico due perché non riesco a scegliere: “Jane Eyre” di Charlotte Brontë e “Il cavaliere d’inverno” di Paullina Simons, perché in entrambi mi rispecchio nelle protagoniste e nel loro modo di amare, entrambi raccontano due storie d’amore struggenti e intramontabili ed entrambi mi ricordano due momenti indimenticabili della mia vita. Il film, invece, è “Titanic” di James Cameron perché venero questa pellicola ed è stato amore a prima vista.


Cosa ne pensi dello sciame di blog che sono e stanno nascendo nel web?
Penso che sia un bel modo di parlare dei propri interessi e condividerli con persone che comprendono l’importanza della cultura. Ce ne sono tantissimi, è vero, ma in questo momento la letteratura confida proprio nel potere di questi blog e nella passione che i/le blogger mettono nei loro spazi web. Sono utili, interessanti e contribuiscono allo sviluppo dell’arte. Io sono sempre felice di scoprirne di nuovi e di interagire con le persone che curano questi angoli, si possono fare tante scoperte e si possono conoscere splendide persone con i nostri stessi gusti, ma anche con preferenze diverse ma animate dallo stesso amore per i libri o il cinema e la musica. Certo, come ogni cosa, il mondo dei blog non è tutto rose e fiori, ma l’importante è saper riconoscere quelli che meritano davvero di essere seguiti. 

Il più grande sogno di Ancella.
Di sogni ne ho tanti, troppi! Sicuramente tra questi c’è quello di continuare a scrivere con passione! Ma anche aprire una mia libreria è un desiderio che vorrei veder realizzato! Mi piacerebbe fornire un punto di incontro a tutti gli appassionati di storie!

Se Ancella fosse il personaggio di uno dei suoi romanzi preferiti quale sarebbe e perché.
Mi piacerebbe essere Hermione Granger così da poter vivere nel magico e stupefacente mondo di Harry Potter! Se fossi Hermione potrei avere una bacchetta magica e fare mille incantesimi, e avere due amici straordinari come Harry e Ron! Inoltre, sarei una delle streghe più intelligenti e abili in circolazione e potrei gironzolare per Hogwarts e visitare l’antica biblioteca!

Scrivi una ragione per cui un lettore dovrebbe diventare anche un blogger e una motivazione per la quale sconsigli di dedicarsi a un proprio sito o blog.
Un lettore a cui piace l’arte che ricopre anche il ruolo di blogger è un mix perfetto perché può unire la sua passione all’utilità e indirizzare i lettori verso le opere meritevoli che ci sono in circolazione, che sono davvero tante e spesso sfuggono alla nostra attenzione. Un buon motivo per aprire un blog, quindi, è quello di contribuire allo sviluppo della buona cultura e di essere d’aiuto ad altre persone che hanno i nostri stessi interessi e condividere con loro i propri pensieri. È un processo di incontro, scambio e condivisione di idee stimolante e interessante. Per il momento non trovo un motivo per sconsigliare la creazione di un blog o di un sito perché io sono entusiasta di questa esperienza.

La più grande soddisfazione che “Il Portale Segreto” ti ha donato.
Ce ne sono tante, ma su tutte prevale quella di aver fatto la conoscenza di persone splendide che come me amano la lettura, il cinema, la musica e tutto ciò che riguarda il mondo dell’arte. È sempre una gioia leggere le opinioni e confrontarle, scoprire di avere gusti identici o diversi e discuterne, chiacchierare di ciò che da sempre rende molto più piacevoli le mie giornate. Questa è una soddisfazione impagabile e insostituibile che mi riempie di felicità!


Grazie mille Ancella per aver aperto il tuo cuore ai lettori del mio blog e ti auguro tanto di continuare a scrivere e di veder un giorno la tua libreria aperta al pubblico -magari all'inaugurazione potresti invitarmi-. Ancella è una sognatrice e Eilan le augura che i sogni si trasformino prestissimo in realtà.


Se volete spalancare il portale segreto che conduce a questo mondo fantastico e magico che è il blog di Ancella allora bussate qui e lei vi aprirà!


Image and video hosting by TinyPic







© 2016 - 2012 Storie di notti senza luna di Eilan Moon.

All Rights Reserved. Tutti i diritti riservati.
Licenza Creative Commons Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia. La distribuzione del materiale presente su questo blog è vietata senza previa autorizzazione dell'autrice. Per questo scopo potete contattarla attraverso il modulo di contatto. Tutte le immagini presenti sul blog sono state reperite nel web e successivamente rielaborate, qualora l'utilizzo delle suddette violasse un qualsiasi copyright siete pregati di farcelo sapere al fine di rimuoverle immediatamente.
Grafica creata da Eilan Moon. Powered by Blogger.