Tra poco sarà San Valentino e molti di voi festeggeranno con l'altra metà della loro anima. Tanti amici blogger hanno ideato giveaway p...

ARRIVA SAN VALENTINO


Tra poco sarà San Valentino e molti di voi festeggeranno con l'altra metà della loro anima. Tanti amici blogger hanno ideato giveaway per l'occasione io non ho pensato a nulla dal momento che sono stati giorni particolarmente intensi e duri sotto diversi punti di vista però non me ne sono dimenticata.
In questa domenica voglio lasciarvi due regali per San Valentino:

  • la prima è il countdown di San Valentino della brava Iole per aspettare con voi il giorno degli innamorati;
  • il secondo è il brano d'amore che per me racchiude il senso stesso delle vita e dell'essere uno parte dell'altra, il brano d'amore più bello che sia mai stato cantato.





Allora il grande Ettore le rispose: «Certo, donna, tutto quello che dici è caro anche a me, ma avrei molta vergogna dei Troiani e delle Troiane dai lunghi pepli se restassi come un vile lontano dalla guerra. Né l'anima mia lo vuole: ho imparato a essere sempre coraggioso e a battermi nelle prime file dei Troiani con grande gloria per mio padre e per me. So bene questo nella mente e nel cuore: un giorno la sacra Ilio verrà distrutta e Priamo e i suoi soldati saranno sconfitti. Non m'importa nulla, né il dolore futuro dei Troiani, né quello di Ecuba, o del re Priamo o dei miei fratelli che numerosi, forti, cadranno forse nella polvere per mano dei nemici. Tanta angoscia avrò invece per te quando qualcuno degli Achei ti porterà via piangente, come schiava. E vivendo in Argo dovrai tessere la tela per un'altra e prendere acqua alla fonte Messeide o Iperea. E anche non volendo vi sarai costretta dalla dura sorte che peserà su di te. E talvolta qualcuno se ti vedrà in lacrime potrà dire: "Ecco la sposa di Ettore, primo dei Troiani quando lottavano per Ilio". Certo un giorno ti diranno così; e sarà nuovo dolore per te. Rimpiangerai l'uomo che poteva allontanare la tua schiavitù. Ma che la terra mi ricopra prima di sentire le tue grida mentre ti portano via». (Omero - Iliade - traduzione di Salvatore Quasimodo)


Spero che queste parole magiche che toccano l'anima con la leggerezza di una piuma e con l'intensità del battito di un cuore innamorato vi abbiano colpito come hanno toccato me.




© 2017 - 2012 Storie di notti senza luna di Eilan Moon.

All Rights Reserved. Tutti i diritti riservati.
Licenza Creative Commons Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia. La distribuzione del materiale presente su questo blog è vietata senza previa autorizzazione dell'autrice. Per questo scopo potete contattarla attraverso il modulo di contatto. Tutte le immagini presenti sul blog sono state reperite nel web e successivamente rielaborate, qualora l'utilizzo delle suddette violasse un qualsiasi copyright siete pregati di farcelo sapere al fine di rimuoverle immediatamente.
Grafica creata da Eilan Moon. Powered by Blogger.