Oggi accolgo con piacere sotto la luce splendente della luna del mio blog la brava esordiente autrice di "L'ampolla Scarlatta&quo...

MONIQUE SCISCI

Oggi accolgo con piacere sotto la luce splendente della luna del mio blog la brava esordiente autrice di "L'ampolla Scarlatta" edito da CIESSE EDIZIONI.
MONIQUE SCISCI  ha conseguito il diploma di Liceo Artistico ed è attualmente iscritta alla facoltà di Scienze e Tecnologie della Comunicazione a Milano. Lavora nel reparto commerciale di un’azienda edile. Ha collaborato per un settimanale locale come giornalista. Da sempre coltiva la passione per i viaggi, la musica, l'arte e sopratutto la scrittura, unico vero mezzo per esprimere e interpretare emozioni profonde. Si avvicina al genere fantasy sin da bambina maturando forte curiosità per il paranormal in particolare. Ha letto svariate "Dracula" di Bram Stoker che considera la quintessenza del romanzo vampiresco. A luglio 2012 è uscito il suo primo romanzo d'esordio "L'ampolla Scarlatta" edito da Ciesse Edizioni. Collabora come articolista per Fantasy Planet e Scrittevolmente. Fortemente impegnata per la salvaguardia degli animali e per il rispetto dell'ambiente.

Passiamo subito all'intervista.

Ciao Monique e benvenuta nel mio blog; raccontaci brevemente come è nata l'idea base di "L'ampolla scarlatta"? Cosa ti ha ispirato? 
Ciao Eilan, innanzi tutto grazie per avermi accolta nel tuo Blog, è un grande piacere per me. Allora per rispondere alla tua prima domanda, ti dico che L’Ampolla Scarlatta è nata circa tre anni fa, in un periodo piuttosto travagliato della mia vita. Forse è proprio il mio stato emotivo che traspare nei primi capitoli, che sono il preludio di una catastrofe.
Era da tempo che avevo voglia di scrivere una storia che raccontasse di vampiri, ma in modo diverso e verosimile, volevo creare qualcosa di mio pur attingendo dall’immaginario collettivo. Così un giorno mi sono messa a scrivere senza avere un’idea precisa di come si sarebbero evolute le cose. Avevo in mente la protagonista e il lupo, ma la trama si è infittita con il tempo. È stata Aurora a trasportarmi, ad aiutarmi a proseguire nel racconto. 
Diverse cose mi hanno ispirato la storia di Aurora. Sicuramente il genere di libri che leggo, primo fra tutti il Dracula di Bram Stoker che ha decretato il mio amore per il sovrannaturale, tuttavia, i richiami sono impercettibili, proprio perché come ho detto prima, volevo creare qualcosa di nuovo. Mi lascio ispirare da tutto, dal mondo che mi circonda. Sono una persona attenta, analitica e soprattutto molto curiosa, guardo studio e attingo. Anche la musica ha avuto un ruolo fondamentale. Alcuni capitoli sono nati sulle note di brani che amo particolarmente, che ho poi citato.

Quanto c'e di Monique in Aurora -la protagonista-? 


A mio avviso le opere prime raccontano molto dell’autore, il mio caso non fa eccezione. Anche se la trama è pura fantasia, i personaggi sono, nel bene e nel male, parte di me. Aurora rappresenta sia ciò che sono, che quello che vorrei essere. Per certi versi invidio la sua forza e il suo modo di reagire nonostante le avversità che la colpiscono. È un personaggio destinato a crescere, come spero di crescere io nella scrittura. 

Il lupo bianco presente nel tuo romanzo cosa simboleggia esattamente per te? 
Adoro il lupo nell'esatta misura in cui amo i vampiri. Per quanto riguarda il suo significato, posso dire che è racchiuso molto bene nell'immagine di copertina. È una figura possente e bellissima per certi versi eterea che si materializza nei momenti critici del romanzo, ma è anche ambivalente e criptico, affascina e spaventa. 

Cosa ti ha spinto a scegliere proprio questo tipo di animale e a dargli vita nel tuo romanzo? 
Come ho già detto sono affascinata da questo animale bellissimo. La sua intelligenza, la forza misteriosa archetipica che va al di là della semplice concezione umana tra bene e male, mi è stata di grande aiuto e non poteva non avere un ruolo chiave ne L’Ampolla Scarlatta. 

Quali sono i tuoi progetti letterari per il futuro?
Di progetti per il futuro ne ho diversi, ma al momento sono concentrata sul seguito e sulla promozione de L’Ampolla Scarlatta.

Sono felicissima di aver appena scoperto che ci sarà un seguito di questo bel romanzo e non vedo l'ora di leggere ancora di Aurora, vampira originaria e sanguinaria e di Evan, che cerca di domarla.
Grazie mille alla brava Monique Scisci per aver accettato di farsi illuminare della luna piena e scoprire con noi le carte che hanno dato vita al gioco del mondo fantastico di vampiri originari e indotti.

recensione L'AMPOLLA SCARLATTA








© 2016 - 2012 Storie di notti senza luna di Eilan Moon.

All Rights Reserved. Tutti i diritti riservati.
Licenza Creative Commons Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia. La distribuzione del materiale presente su questo blog è vietata senza previa autorizzazione dell'autrice. Per questo scopo potete contattarla attraverso il modulo di contatto. Tutte le immagini presenti sul blog sono state reperite nel web e successivamente rielaborate, qualora l'utilizzo delle suddette violasse un qualsiasi copyright siete pregati di farcelo sapere al fine di rimuoverle immediatamente.
Grafica creata da Eilan Moon. Powered by Blogger.